Pagare le tasse al bar? Si può La novità per snellire le code

Pagare le tasse al bar? Si può
La novità per snellire le code

Pagare qualsiasi tipo di tassa al bar? Si può. E’ questa la novità che scaturisce dall’accordo siglato da Sisal con l’Agid, l’Agenzia per l’Italia digitale.

Il gruppo ha infatti deciso di aderire al sistema PagoPa, la piattaforma che consente di saldare i conti con le pubbliche amministrazioni in via telematica, con standard di velocità e trasparenza uguali su tutto il territorio. Oggi sul sistema sono operativi circa 10 mila enti pubblici e 172 tra banche, Poste, circuiti di carte di credito e altri intermediari. Ora arriva su questa sorta di mercato ’invisibile’ degli scambi elettronici anche Sisal, gruppo attivo oltre che nel settore dei giochi anche nei pagamenti, mettendo a disposizione le sue ricevitorie, oltre 40 mila punti, tra bar, tabacchi ed edicole. Con un valore aggiunto rispetto a quel che finora è stato, perché la transazione avviene in un locale, un negozio, tra un giornale e un caffè.


© RIPRODUZIONE RISERVATA