Pd, appello del «no alla scissione» Tra le cento adesioni c’è anche  Gori

Pd, appello del «no alla scissione»
Tra le cento adesioni c’è anche Gori

Sono arrivate a 100 le adesioni all’appello promosso da Matteo Ricci dal titolo «fidiamoci del nostro popolo, no a scissioni». Tra i nomi anche quello del primo cittadino di Bergamo.

Tra queste segnaliamo: Antonio De Caro Sindaco di Bari, Nicola Sanna Sindaco di Sassari, Francesco Fiordomo Sindaco di Recanati, Massimo Federici Sindaco di La Spezia, Leonardo Grimani Sindaco di San Gemini, Matteo Besozzi Presidente Provincia Novara, Luca Poli Consigliere Comunale Amatrice, Virginia Mariotti Sindaca di San Marco Argentano, Giorgio Gori Sindaco di Bergam o, Virginio Brivio Sindaco di Lecco, Romano Carangini Sindaco di Macerata, Roberto Bruno di Sindaco Pachino, Marco Alessandrini Sindaco di Pescara, Fulvio Centoz Sindaco di Aosta, Camilla Verona Sindaca di Guastalla,Titti Palazzetti Sindaca di Casale Monferrato.

In un passo del documento si dice: «Noi crediamo nel Partito Democratico come partito aperto, democratico, il primo partito di sinistra d’Europa, che ha fatto del protagonismo del suo popolo la sua cifra caratterizzante; noi siamo la generazione che nel 1996 guardava a l’Ulivo come una grande speranza di cambiamento, ha visto interrompersi quel sogno ed ora rifiuta l’idea che un’altra generazione veda mortificate le proprie aspirazioni da coloro che oggi vogliono infrangere anche la speranza di un PD forte, minacciandolo con la scissione». Le firme, che provengono soprattutto da giovani amministratori locali di provenienza ex DS, si raccoglieranno fino a domenica 19 febbraio giorno in cui è convocata l’assemblea Nazionale del PD.


© RIPRODUZIONE RISERVATA