Pensionati, che sfida arrivare a fine mese «Tante rinunce e attenti alla spesa»

Pensionati, che sfida arrivare a fine mese
«Tante rinunce e attenti alla spesa»

Rinunce e sacrifici. Gli anni passano, ma la ricetta dei pensionati per arrivare alla fine del mese è sempre la stessa. Molti si trovano a fare i conti con cifre limitate. Da soli o, con più difficoltà, con figli da mantenere.

Da sola, ad esempio, vive Gabriella, pensionata tessile, dopo aver lavorato per 35 anni in quello che era uno dei settori di punta della Bergamasca, entrato pesantemente in crisi ormai da anni. L’azienda di Gabriella, una «potenza», come racconta, ha dovuto ridimensionarsi molto. Lei è riuscita ad andare in pensione e adesso vive con un assegno mensile intorno ai 900 euro. «Va bene che sono da sola – racconta – ma certo si arriva a malapena alla fine del mese. E bisogna stare attenti a tutto per poter pagare le tante spese fisse che ci sono. Fino ad alcuni anni fa vivevo con mia mamma e allora si cumulava anche la sua pensione, per quanto bassa, e si dividevano le spese. C’era più agio». bUn problema di Gabriella, spiega, è che «le pensioni non si rivalutano in rapporto al costo della vita, che corre. Aumentano di molto poco e si perde continuamente potere d’acquisto».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 aprile 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA