«Gori faccia come Sala: chieda i soldati» La replica: l’abbiamo già fatto a gennaio

«Gori faccia come Sala: chieda i soldati»
La replica: l’abbiamo già fatto a gennaio

L’assessore regionale Alessandro Sorte invita il sindaco a seguire l’esempio del collega milanese.

«Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori faccia come quello di Milano, Beppe Sala: chieda e porti a Bergamo i militari a presidio della Stazione e di piazzale degli Alpini». È la proposta che lancia l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, ricordando che «militari furono portati a Milano e Bergamo dal Governo Berlusconi con l’operazione strade sicure e successivamente tolti dai Governi di centro sinistra. In questo modo il nostro progetto “Tratta sicura” sarebbe ulteriormente rafforzato a tutto vantaggio dei cittadini e dei pendolari».

«Ho già scritto a gennaio al ministro Alfano chiedendo di ripristinare la presenza dei militari. Questa richiesta non ha avuto alcuna risposta formale» replica il sindaco Giorgio Gori. «Cercando di avere notizie dal Viminale ho poi saputo che la richiesta non era fattibile fino al termine del Giubileo, come mi ha confermato il sindaco di Milano Beppe Sala. Riformuleremo ora la nostra richiesta con maggiore convinzione, ma non c’è bisogno che Sorte ci solleciti: noi ci eravamo già mossi a gennaio...»


© RIPRODUZIONE RISERVATA