Alcol test quattro volte sopra il limite Perde la testa e picchia gli agenti, arrestato

Alcol test quattro volte sopra il limite
Perde la testa e picchia gli agenti, arrestato

A Dalmine un giovane 21enne incensurato dopo i controlli a cui è risultato positivo minaccia e aggredisce gli agenti e i militari. Arrestato.

Domenica notte, come ogni fine settimana, nella Bassa Bergamasca, sono stati effettuati i consueti straordinari servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio finalizzati a contrastare il fenomeno delle c.d. “Stragi del sabato sera”. A Dalmine , in particolare, i militari della locale Stazione carabinieri, in collaborazione con la Polizia Locale della città, hanno svolto congiuntamente un posto di controllo lungo viale Marconi. Alle ore 2, militari ed Agenti in servizio a Dalmine hanno fermato e sottoposto ad accertamenti un’utilitaria condotta da un operaio 21enne di Capriate S. Gervasio, assolutamente incensurato sino a questo momento.

Il giovane, riscontrato positivo all’alcoltest, è stato subito dopo accompagnato in caserma per le contestazioni di Legge. Il tasso rilevato, 1,8 g/l circa, quasi quattro volte il limite di legge, prevedendo il ritiro della patente di guida nei confronti del trasgressore, oltre che la denuncia penale all’Autorità Giudiziaria per guida sotto l’effetto dell’alcol, ha scatenato la violenta reazione del 21enne, che ha difatti prima oltraggiato e minacciato gli operanti e, successivamente, aggredito altresì fisicamente gli stessi. A questo punto è stato inevitabile il relativo arresto in flagranza di reato per oltraggio, minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale. Su disposizione del PM di turno, il giovane è stato quindi temporaneamente ristretto in regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione familiare. In mattinata si svolgerà l’udienza di convalida davanti al Tribunale di Bergamo con il rito “per direttissima”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA