Prendi la multa? Giovedì si cambia Bergamo, la sanzione ti arriva via mail

Prendi la multa? Giovedì si cambia
Bergamo, la sanzione ti arriva via mail

Da giovedì scatta l’obbligo per le amministrazioni comunali e le forze di polizia di notificare le sanzioni per le infrazioni stradali in via prioritaria attraverso la Pec, ovvero inviando il verbale della contravvenzione direttamente in posta elettronica e non più in forma cartacea.

Attenzione: non accorgersene potrebbe costare caro, anche perché il mancato rispetto dei termini, comporta more e sovrapprezzi. Si tratta di un passo avanti epocale nel lungo percorso di digitalizzazione della Pubblica amministrazione, che permetterà tra l’altro di risparmiare tanti soldi in spese di notifica. Solo per il Comune di Bergamo, si parla di circa il 15% in meno.

Dimenticanze o distrazioni non sono ammesse: l’atto s’intenderà come spedito nel momento in cui verrà generata la ricevuta di accettazione, e verrà considerato notificato quando verrà spedita al mittente la ricevuta di «avvenuta consegna completa del messaggio Pec», indipendentemente dal fatto che la mail sia stata letta o meno dall’interessato. La società incaricata per conto del Comune di redigere il verbale dovrà dunque cercare l’indirizzo di posta elettronica nel registro nazionale delle Pec e solo nel caso in cui non lo trovasse, potrà procedere con la notifica cartacea.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 30 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA