Primo giorno del treno per l’ospedale Da Bergamo in 3 minuti a 1,40 euro

Primo giorno del treno per l’ospedale
Da Bergamo in 3 minuti a 1,40 euro

Alla Trucca stop di un convoglio ogni ora. Arrivi da Bergamo, Ponte San Pietro, Terno e Calusco. Tariffe per fascia chilometrica e abbonamenti.

Da domenica 10 dicembre si può andare in ospedale in treno. E sempre da domenica – assicurano da Trenord – si possono acquistare anche i biglietti. Sabato, infatti, non era ancora così. «Mi può dare un biglietto del treno per l’ospedale? Quanto costa?». Il tabaccaio alza le spalle e risponde: «Non ci hanno dato nessuna informazione o direttiva, non ne sappiamo nulla». Non va meglio spostandosi all’edicola vicina: «Il sistema non è aggiornato, non saprei dirle». In stazione sabato non era impossibile comprare il ticket per arrivare alla nuova fermata del Papa Giovanni XXIII, dove si ferma un treno all’ora, per un totale di 34 al giorno: il primo in partenza da Bergamo alle 6,25 (l’ultimo alle 22,25), il primo in partenza da Milano alle 7,36 (l’ultimo alle 23,36). I rivenditori autorizzati non avevano ancora ricevuto «istruzioni per l’uso» e le due macchinette erano ko per guasti tecnici. In attesa dell’inaugurazione ufficiale di martedì, con l’entrata in vigore dell’orario invernale ferroviario, sulla linea via Carnate è già attiva la «pensilina» della Trucca (in via Brambilla). Sono quindi quattro le stazioni bergamasche collegate con l’ospedale: oltre a piazzale Marconi, in città, Ponte San Pietro, Terno d’Isola e Calusco d’Adda. Il tempo di percorrenza va dai tre ai 21 minuti.

L’unica tariffa al momento resa nota da Trenord è quella da Bergamo città, 1,40 euro (valida per la fascia chilometrica 0-5). Secondo il tariffario chilometrico, quindi, da Ponte San Pietro dovrebbe costare 1,80 euro (fascia 6-10 km), da Terno 2,20 (fascia 11-15 km) e da Calusco 2,50 (fascia 16-20 km), ma le cifre non sono ancora state confermate ufficialmente.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 10 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA