Primo passo del nuovo ponte sul Brembo Collegherà Zogno con la Sanpellegrino

Primo passo del nuovo ponte sul Brembo
Collegherà Zogno con la Sanpellegrino

L’ex sedime per il collegamento col deposito dell’azienda sarà l’avvio del restyling da 90 milioni di euro. La multinazionale propone anche rotatoria e strada di accesso a sue spese. Il Comune: non può attendere ancora la variante.

La nuova «Casa» della Sanpellegrino – il progetto di riqualificazione dello stabilimento di Ruspino per 90 milioni di euro – muove i primi passi. Giovedì 1° febbraio l’azienda leader delle acque minerali (gruppo Nestlè), si è aggiudicata (unica partecipante), l’asta del Comune di Zogno per l’acquisto di un’area di circa 7.600 metri quadrati, c omprensivi di un tratto dell’ex sedime ferroviario della Valle Brembana.

Da qui, territorio di Zogno al confine con San Pellegrino, partirà il nuovo ponte sul Brembo che porterà direttamente al deposito in località Alderò, sul versante sinistro del fiume. L’area è stata venduta a 420 mila euro, su una base d’asta di 415 mila.

Tutti i particolari acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 2 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA