Progetti per rendere più vivibile la città Ora li sostiene il crowdfunding civico

Progetti per rendere più vivibile la città
Ora li sostiene il crowdfunding civico

Un’iniziativa del Comune di Bergamo con numerosi partner per finanziare dal basso progetti di innovazione sociale e culturale.

Dare spazio e spinta a progetti di innovazione sociale che nascono dai privati, facendo si che semplici idee si tramutino in realtà: nasce con questi obiettivi il progetto di crowdfunding civico promosso dall’Associazione Bergamo Smart City and Community, con il contributo economico e strategico di Comune di Bergamo e di UBI Banca, il supporto mediatico e tecnologico di Sesaab tramite la piattaforma Kendoo e i suoi canali di comunicazione.

Il crowdunding civico è una raccolta fondi dalla «folla» che consente, tramite un portale digitale, di finanziare progetti di interesse pubblico presentati da soggetti privati. Il progetto prevede che a presentare e realizzare i progetti siano soggetti privati in grado di coinvolgere e convincere le loro community di riferimento.

Una commissione appositamente costituita valuterà i progetti proposti. Sette i componenti, tra i quali presidente sarà Salvatore Majorana, direttore del KilometroRosso, Rodolfo Pinto per Bergamo Smart City e Community, Ferruccio Locatelli di FASE e rappresentanti di Kendoo, Ubi Banca, Comune di Bergamo e della rete PassWork.

Ciascun cittadino potrà decidere di donare qualcosa per contribuire a realizzare il progetto che più gli piace. Accessibilità, cultura, attenzione ai più deboli, connettività, innovazione tecnologica saranno le principali aree di intervento, con l’obiettivo di far emergere bisogni ed interessi della cittadinanza, attraverso la validazione data dal finanziamento delle iniziative da parte della comunità.

Bergamo Smart City and Community (associazione partecipata da Comune di Bergamo, Kilometro Rosso, Fase, Fondazione della Comunità Bergamasca, Diocesi, Confartigianato, ATB, Iotty) contribuirà a finanziare per il 40% i progetti maggiormente apprezzati dalla cittadinanza con una dotazione complessiva iniziale di 40.000 Euro: il contributo è pensato per creare un effetto moltiplicatore e trasformare in realtà le idee maggiormente apprezzate dai cittadini giudicate più interessanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA