Prostituzione in via Moroni, un arresto Preso uomo con dosi di coca e un’arma

Prostituzione in via Moroni, un arresto
Preso uomo con dosi di coca e un’arma

I risultati dei controlli della Polizia di Stato in via Moroni e via Grumello: arrestato un 36enne residente a Suisio.

La Polizia di Stato anche questa settimana ha proseguito, in città e in provincia, l’attività di contrasto al fenomeno della prostituzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti pesanti e leggere, e il controllo del territorio e delle zone particolarmente sensibili.

Il personale della Sezione «Reati contro la persona e in materia di prostituzione» della Squadra Mobile aveva monitorato, da più tempo, il fenomeno della presenza di donne che si prostituivano nella zona di via Moroni e via Grumello, e nell’area di Grumello del Piano. Un soggetto che viaggiava a bordo di una Fiat Idea era stato più volte notato in compagnia di giovani donne dell’est europeo, in orari tardo-serali e notturni. Lo stesso veniva inoltre notato più volte anche nei pressi del centro abitato di Suisio.

Pertanto, nel pomeriggio martedì 22 gennaio, il personale della Squadra Mobile, una volta individuata l’abitazione del soggetto decideva di effettuarvi una perquisizione, ma l’uomo, successivamente identificato per il cittadino albanese di 36 anni, tentava di impedire l’accesso ai poliziotti, e di disfarsi, gettandoli dalla finestra, di un involucro contenente 18 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, e di un bilancino di precisione, prontamente recuperati dagli agenti che, una volta fatto accesso all’immobile, vi trovavano altresì la compagna del predetto.

La successiva perquisizione effettuata nell’autovettura Fiat Idea, veicolo nella disponibilità dell’albanese, più volte notato nella zona di Grumello del Piano, e che si trovava proprio in prossimità dell’abitazione di Suisio, permetteva di rinvenire ulteriori cinque involucri termosaldati di sostanza stupefacente del tipo cocaina, occultati all’interno di una torcia.

Veniva inoltre rinvenuto un mazzo di chiavi, che consentiva l’accesso a un appartamento posto in via Grumello a Bergamo: all’interno di quest’ultimo appartamento si rinveniva la chiave di una seconda vettura, una Fiat Punto, anch’essa in uso al 36enne. Nell’automobile appena citata, abilmente occultata, si rinveniva una pistola marca Kimar, alterata nell’anima di canna, con caricatore contenente sei cartucce calibro 9.

La successiva attività d’indagine consentiva di ipotizzare che l’appartamento sito in via Grumello potesse essere utilizzato dall’arrestato e dalla compagna per favorirvi eventuali incontri con prostitute.


© RIPRODUZIONE RISERVATA