Raddoppiati gli affitti a canone agevolato Meno tasse grazie alla cedolare secca

Raddoppiati gli affitti a canone agevolato
Meno tasse grazie alla cedolare secca

Meno tasse, più contratti agevolati. È il principale motivo dell’aumento delle locazioni registrato a Bergamo negli ultimi due anni.

Grazie alla cedolare secca infatti i proprietari possono abbassare l’aliquota dal 21% al 10% con un notevole risparmio. Sempre più persone quindi decidono di aderire a questa forma contrattuale. «Da nostri campioni statistici elaborati sulla città e le zone limitrofe – spiega Antonello Pagani, direttore di Appe - Confedilizia Bergamo – gli appartamenti pronti per essere abitati sono circa 55 mila. Di questi un 35% è destinato alla locazione, il che vuol dire che stiamo parlando di circa 15 mila appartamenti locati. Fino a due anni fa, vale a dire prima dell’introduzione della cedolare secca al 10%, prevista per chi sceglieva il contratto agevolato dei 3 anni più 2 di proroga, questo tipo di contratto veniva scelto dal non più del 15% dei locatori. Negli ultimi due anni invece questo dato è raddoppiato, passando al 30-35%».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA