Bergamo, rapinarono una banca in centro  Con le telecamere scoperti i colpevoli

Bergamo, rapinarono una banca in centro
Con le telecamere scoperti i colpevoli

La polizia ha individuato gli autori della rapina alla filiale della banca Carige avvenuta il 20 ottobre 2017, in centro a Bergamo.

La filiale dell’istituto di credito si trova in via Guglielmo d’Alzano e il colpo risale al 20 ottobre 2017: due uomini, a poca distanza l’uno dall’altro, entrarono nella banca dove immobilizzarono il direttore, e quindi le due impiegate ed un cliente, tutti poi condotti nell’area retrostante della filiale, riservata al personale. Quindi uno dei due rapinatori era riuscito a prendere 20 mila euro dalle casse per poi scappare insieme al complice dopo aver tolto i telefoni cellulari al direttore e al cliente, in modo da ritardare la chiamata alle forze di polizia.

Le indagini della polizia sono subito state avviate e, a seguito di un fitto scambio informativo con organi investigativi di altre province, è stato segnalato un pregiudicato catanese G.S, classe 1975, come fortemente somigliante ad uno dei soggetti autori della rapina, immortalato dalle telecamere della filiale. L’uomo è stato poi riconosciuto dalle vittime quale uno dei due rapinatori.

Successiva attività d’indagine, che ha puntato sui contatti, le amicizie e le frequentazioni del presunto rapinatore, hanno permesso di individuare un altro pregiudicato, di origine marocchina - B.M.di 30 anni -, anche lui con precedenti specifici, e anche lui fortemente somigliante al secondo rapinatore. Anche quest’ultimo è stato riconosciuto dalle vittime.

I due uomini, tra l’altro già detenuti per analoghe rapine perpetrate nella provincia bresciana, sono stati accusati anche del colpo bergamasco dello scorso anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA