Reddito, respinta una domanda su tre In Bergamasca accolte 2949 richieste

Reddito, respinta una domanda su tre
In Bergamasca accolte 2949 richieste

I dati InpsIn provincia di Bergamo sono state accolte 2.949 richieste e finora ne sono state rigettate 1.791. I bonus già attivi incidono sulla cifra erogata.

«La informiamo che la sua domanda è stata accolta». Mittente: Inps. Oggetto: reddito di cittadinanza. Anche in provincia di Bergamo sono arrivate le prime risposte alle richieste presentate ai Caf, alle Poste o direttamente online. L’Inps ha analizzato l’84% delle 5.683 pratiche aperte e di queste più di una su tre non è andata a buon fine: le istanze respinte in Bergamasca sono infatti 1.791, il 37,4% del totale. Quelle accolte invece sono 2.949. Sono invece 46 quelle definite in «evidenza», cioè che necessitano un approfondimento.

Bergamo è al quinto posto in tutta le regione per via libera dietro a Milano, Varese, Brescia, Pavia. Al terzo posto invece per i «no». È bene chiarirlo: non ci sono scadenze e quindi i numeri sono in costante evoluzione anche se la percentuale di non conformità, anche in provincia di Bergamo, era stata ampiamente prevista dai centri di assistenza fiscale dei sindacati che hanno aiutato i cittadini e inoltrato poi le domande all’Inps. Molti cittadini speravano di avere fin da subito i 780 mensili e invece sulla card si sono ritrovati somme inferiori. Non c’è nessun errore. Il reddito di cittadinanza infatti non è uguale per tutti.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 20 aprile 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA