Regione, il tour elettorale dei grillini sabato 6 maggio fa tappa a Bergamo

Regione, il tour elettorale dei grillini
sabato 6 maggio fa tappa a Bergamo

L’appuntamento è alle ore 10 presso la Casa del Giovane in vista delle Regionali del 2018.

Sabato 6 maggio farà tappa a Bergamo «Ora tocca a noi» il tour in quattro appuntamenti del M5S Lombardia per sollecitare il dibattito sulle politiche regionali e raccogliere istanze che saranno valutate nell’elaborazione del programma elettorale per le prossime elezioni regionali. La tappa di Bergamo affronterà temi legati alle politiche sanitarie regionali, al reddito di cittadinanza e alle politiche di rilancio e sostegno dei territori montani. L’appuntamento è alle ore 10 presso la Casa del Giovane in Via Mauro Gavazzeni 13.

Nel corso dei lavori, dopo un’introduzione, i portavoce Regionali del M5S Dario Violi e Paola Macchi relazioneranno l’assemblea sul lavoro svolto in Consiglio regionale dal Movimento e sugli obiettivi più generali delle politiche sanitarie. Sarà poi affrontato il tema delle linee guida nazionali del Programma Sanità del M5S. Seguirà poi un intervento sul tema della Prevenzione e dei diversi modelli sanitari di Alberto Donzelli e una relazione sull’Edilizia Pubblica Residenziale in Lombardia della portavoce regionale del M5S Lombardia Iolanda Nanni. Dalle 14 alle 16.30 infine, si riuniranno i tavoli di lavoro.

«Ora tocca a noi» si sposterà poi a Brescia l’8 luglio e si concluderà a Milano il 16 settembre. Il M5S, si legge sul sito dell’iniziativa, invita i lombardi alla massima partecipazione: «Servono le tue idee e la tua partecipazione. Diamo ai cittadini una Buona Regione per votare 5 Stelle alle prossime elezioni regionali. Mettiamo in campo tutte le competenze, l’esperienza maturata fino a qui e l’intelligenza collettiva di un Movimento che oggi è pronto a governare la Lombardia».

Dario Violi

Dario Violi

Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: «Il nostro è un programma in movimento e lo slogan ”Ora tocca a noi” è l’invito che rivolgiamo ai cittadini a partecipare direttamente alla costruzione del futuro della Lombardia, che non può più essere appaltato a partiti che parlano solo di candidati e ignorano le richieste dei territori. Le politiche regionali hanno bisogno di un respiro di medio e lungo periodo, non del vivacchiare alla giornata di Maroni. Proprio per questo invitiamo i lombardi a partecipare agli eventi che abbiamo organizzato e impegnarsi direttamente per costruire un programma condiviso e coerente negli obiettivi da raggiungere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA