Restyling Balzer: enoteca e gelateria Caldara chiude, ma restano i giocattoli
Lavori quasi finiti al Balzer (Foto by Bedolis)

Restyling Balzer: enoteca e gelateria
Caldara chiude, ma restano i giocattoli

Soffia vento di rinnovamento su due locali storici della città. Nuovo restyling per il Balzer, a un anno dal cambio di gestione. Lavori in corso all’interno del caffè-pasticceria, che in questi giorni resta aperto, nonostante il cantiere.

«Stiamo completando la ristrutturazione del locale - spiega il proprietario, Giovanni Barghi -. Dopo aver rinnovato la caffetteria ora tocca al reparto pasticceria (lo spazio entrando a destra, ndr) con alcune novità in arrivo». Il ripristino del banco dei gelati, affacciato sul Sentierone, e un angolo enoteca, «con qualche tavolo in più e una lista di vini importanti».

«Domenica i lavori saranno finiti e festeggeremo il primo anno di gestione», dice l’imprenditore toscano. «Il bilancio è positivo. Nei fine settimana le presenze sono buone, e all'ora degli aperitivi si lavora sempre bene». Tanto da non cambiare gli orari di lavoro. Sino a marzo saranno mantenuti quelli invernali, «resteremo aperti tutti i giorni sino alle 21». E solo con l’arrivo della bella stagione la chiusura sarà posticipata di qualche ora.

Caldara diventerà Città del Sole da marzo

Caldara diventerà Città del Sole da marzo
(Foto by Beppe Bedolis)

In viale Papa Giovanni, come annunciato, Caldara cambia proprietà ma i giochi non se ne vanno. «Ci tenevo a dare continuità alla mia attività e sono felice di aver ceduto il mio negozio a Città del sole», commenta Piergiorgio Caldara nel giorno della chiusura. Lo storico esercizio, aperto nel 1952, non deluderà le generazioni di bergamaschi che hanno comprato bambole e soldatini al civico 49. Terminati i lavori di rinnovamento il negozio riaprirà i battenti nella seconda metà di marzo e continuerà a vendere giocattoli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 26 gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA