Rifiuti, furti e gomme tagliate -Video Curno, degrado nel parcheggio

Rifiuti, furti e gomme tagliate -Video
Curno, degrado nel parcheggio

Un problema che si trascina da tempo nel parcheggio accanto al centro commerciale «Zebra», a Curno.

Lo segnalano i cittadini e i lettori, se ne accorgono i clienti del centro commerciale, lo coglie facilmente anche chi passa di sfuggita sulle strade vicine, tra la Briantea e il passaggio a livello che conduce al più grande centro commerciale di Curno. Qualcuno, addirittura, non si «accontenta» dei rifiuti sparsi: c’è chi abbandona direttamente i sacchi della spazzatura, qua e là, in almeno due cataste distinte.

All’ imbocco del parcheggio, invece, ecco un cumulo di terra e detriti che occupa da qualche tempo un paio di piazzole di sosta. Altri spiazzi, invece, sono liberi benché vicinissimi all’ attraversamento pedonale che porta allo «Zebra». Il motivo è semplice: l’ asfalto è ricoperto di cocci di vetro, in almeno tre punti diversi, frammenti che paiono quelli di finestrini sfondati. Degrado e incuria, e dunque anche atti vandalici o furti: c’ è chi s’ è ritrovato appunto un vetro in frantumi dopo il furto della borsetta lasciata - incautamente, ma solo per qualche minuto - sul sedile mentre doveva sbrigare una commissione nelle vicine attività commerciali. Nel «campionario» degli episodi amari capitati negli ultimi anni in questo parcheggio, c’ è anche il taglio di gomme; qualcuno invece ha ritrovato delle siringhe, altri si sono imbattuti in un topo.

Il degrado a Curno

Il degrado a Curno
(Foto by Yuri Colleoni)

Al di là della segnaletica orizzontale ormai consumata, tra i lettori si storce il naso anche per la situazione dell’ asfalto, la cui condizione varia dal «consumato» alle buche discretamente profonde. Non è un’ area di proprietà pubblica, bensì un’area privata a uso pubblico, ma l’ amministrazione comunale di Curno segue la vicenda, ed è intervenuta più volte: «Quella è un’ area privata a uso pubblico, non è di nostra diretta competenza, noi possiamo imporre al proprietario di pulire con un’ ingiunzione - spiega Perlita Serra, prima cittadina di Curno - e lo abbiamo già fatto in passato.

Perlita Serra

Perlita Serra
(Foto by Yuri Colleoni)

Si tratta di un luogo che ha vissuto una situazione di degrado col proprietario precedente, mentre recentemente è stata acquisita da nuovi operatori, non legati al centro commerciale “Zebra”, con un progetto di trasformazione dell’ area che è àmbito del Pgt. Rispetto al passato, si è registrato un miglioramento, ma spesso è mal utilizzato da incivili, come può essere accaduto in periodi recenti, e i proprietari debbono spesso intervenire».

Il degrado a Curno

Il degrado a Curno
(Foto by Yuri Colleoni)

Nell’area ci si imbatte in rifiuti di ogni genere, gli ultimi sono quelli di un fast food poco distante. Sono il metro di un’ inciviltà sempre più diffusa? «In questi giorni il locale aveva il parcheggio chiuso per alcuni lavori di asfaltatura, una situazione contingente, può darsi che qualche cliente si sia spostato lì per consumare il pasto, utilizzando in cattivo modo il parcheggio - riflette Perlita Serra -: invece che tenersi in macchina il sacchetto, lo ha buttato senza riguardi, e questo indica il nostro livello di civiltà».

Il degrado a Curno

Il degrado a Curno
(Foto by Yuri Colleoni)


© RIPRODUZIONE RISERVATA