Rondò dell’A4, i soldi ci sono Dopo 20 anni l’incubo finirà?

Rondò dell’A4, i soldi ci sono
Dopo 20 anni l’incubo finirà?

Il cantiere che dovrebbe risolvere il problema della rotonda va avviato entro il 2019. A disposizione di Infrastrutture Lombarde 25 milioni di euro, interamente vincolate all’opera.

Più che materia da ingegneri, metaforicamente è questione da serramentisti. Perché quel particolare disegno d’asfalto è la porta d’accesso a Bergamo e a tutto ciò che la circonda: la città, il centro economico e quello storico, ma pure l’aeroporto e persino le valli. Ma è soprattutto questione di pazienza, al di là delle professioni: del rondò dell’autostrada, dei suoi sviluppi futuri, se ne parla da anni, e ancora la parola «fine» non è stata scritta nera su bianco. L’orizzonte, ora, ha però una data di scadenza ben impressa: dicembre 2019, il termine entro cui procedere alla cantierizzazione. E un importo: 25 milioni di euro, arrivati dal «Patto per la Lombardia», da usare tutti, per creare qualcosa di pressoché perfetto.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA