«Sai che parti, ma non sai quando arrivi» Pendolari sui treni: c’è anche chi non parte

«Sai che parti, ma non sai quando arrivi»
Pendolari sui treni: c’è anche chi non parte

Treni in ritardo, treni cancellati, treni malmessi. prendi un lunedì da pendolare e mettiti le mani nei capelli. Perchè, come diceva qualcuno lunedì 11 aprile in stazione a Bergamo: sai a che ora parti, ma non sai a che ora arrivi.

C’è anche chi non parte, gli fa eco qualcun’altro considerando che le cancellazioni sono all’ordine del giorno. E allora i pendolari, affranti e delusi, chiedono più fatti e meno promesse nei tweet che quotidianamente si scambiano.

Segnalati ritardi e segnalati malfunzionamenti: dalle porte che non si chiudono ai finestrini bloccati, tralasciando la questione pulizia che ormai non fa più notizia.

E i pendolari tornano sul tema - caldo - dei Vivalto: «Sono treni per pendolari, il problema è che mancano le carrozze» ribadisce un viaggiatore..


© RIPRODUZIONE RISERVATA