Santa Caterina? La movida si fa di giorno Al via i sabati pedonali per famiglie

Santa Caterina? La movida si fa di giorno
Al via i sabati pedonali per famiglie

Si sono contrapposti per anni, i commercianti e i residenti di Borgo Santa Caterina, divisi dalla movida che tiene sveglio il quartiere. Ora hanno deciso di spostare l’attenzione sulla vita diurna.

«Vivi i sabati pedonali. Intrattenimento, shopping, cultura, sport e passeggio». L’invito è della Rete sociale e dei negozianti di Borgo Santa Caterina. Hanno lavorato sei mesi per mettere a punto un calendario di iniziative con l’obiettivo di far conoscere ai bergamaschi il quartiere in cui vivono e lavorano. Faranno di necessità virtù, vista la pedonalizzazione temporanea della via principale, dovuta ai lavori di rifacimento della pavimentazione. Per i prossimi sei sabati, a partire dal 28 maggio, il Borgo d’oro ospiterà, dalle 15 alle 21, iniziative di vario genere: laboratori nelle botteghe, visite guidate a palazzi e cortili, letture, mostre, conferenze, concerti. In nome di una nuova collaborazione tra commercianti e residenti, a lungo divisi dalla movida serale e ora decisi a giocare la carta del confronto.

«Abbiamo pensato di spostare l’attenzione dalla Santa Caterina notturna a quella diurna, coinvolgendo le tante associazioni culturali, di volontariato e sportive che da tempo animano il quartiere, i residenti, i commercianti (che sono più di cento), le scuole, l’oratorio e la biblioteca» spiega Tullia Valsecchi, del comitato residenti. La presenza del cantiere stradale è diventata una carta da giocare per la promozione del borgo e l’occasione per far sedere intorno a un tavolo le tante anime del quartiere, mediando tra diverse esigenze. «Vivi il Borgo d’oro» è «per noi una grande vittoria - spiega Eleonora Piccinni, presidente dell’Associazione dei commercianti del Borgo -. Abbiamo lavorato tutti insieme ad un progetto comune, con l’intenzione di rendere fruibile e vivibile il nostro quartiere. Nelle botteghe terremo laboratori, corsi e presentazioni dei nostri prodotti. Metteremo banchi e tavolini in strada. Inviteremo le famiglie a partecipare agli eventi, e chi vive altrove a venirci a trovare. I negozi e le attività artigianali che si tengono nel Borgo d’oro sono uniche e caratteristiche. La proposta è ricca: si va dalle sartorie alle enoteche, dai negozi per bambini a quelli che vendono oggetti artistici. Non promuoveremo solo eventi legati al commercio ma anche culturali. Sabato ci saranno conferenze sulla storia del borgo a cura dell’Ateneo di Scienze Lettere e Arti, concerti di cori e partite di scacchi».

Si parte il 28 maggio con «drive test» su biciclette e scooter elettrici e test di abilità visiva, partite a scacchi in simultanea, collezioni di gioielli in mostra e merende per i più piccoli. Calendario già definito per i prossimi sei sabati (via Borgo Santa Caterina sarà chiusa dalle 15 alle 21 con possibilità di transito solo per i residenti); e l’intenzione è replicare per altre sei settimane. Ai partecipanti all’iniziativa sarà fornita una cartina «creativa» del borgo realizzata da uno studio grafico del posto – proprio perché ognuno ha dato il proprio contributo – che rappresenta anche il logo di «Vivi il Borgo d’oro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA