Santa Lucia potrebbe portarci la neve Aumenta il freddo, fiocchi a bassa quota

Santa Lucia potrebbe portarci la neve
Aumenta il freddo, fiocchi a bassa quota

Sono in arrivo due perturbazioni con pioggia e neve, anche a bassa quota al Nord.

La prima perturbazione è prevista tra mercoledì e giovedì, la seconda venerdì, ma la Bergamasca sarà poco coinvolta con però fiocchi a quote basse (si ipotizza qualcosa anche sulle nostre aree, ma il fenomeno dovrebbe essere marginale), ma soprattutto un aumento del freddo. «Nei prossimi giorni gran parte d’Europa sarà sotto il tiro di correnti fredde artiche, grazie all’allontanamento verso il Nord Europa dell’anticiclone. Le correnti fredde dalla Russia favoriranno la formazione di una circolazione ciclonica che porterà un peggioramento sull’Italia con due perturbazioni – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega –: il tutto in un contesto climatico freddo al Nord e parte del Centro, mentre al Sud le correnti di libeccio e scirocco favoriranno un rialzo delle temperature».

Mercoledì partirà con sole prevalente su gran parte d’Italia, salvo residui rovesci localizzati su Puglia e basso Tirreno, nevosi anche a quote basse. Clima freddo con gelate al Centronord al mattino. «Tra pomeriggio e sera rapido aumento della nuvolosità da Ovest per il primo fronte, che porterà precipitazioni sparse essenzialmente nella notte al Centro, regioni tirreniche, Sicilia, occasionali e deboli anche tra Liguria, basso Piemonte ed Emilia Romagna» prosegue Ferrara, che aggiunge: «Giovedì la perturbazione porterà piogge e rovesci sparsi su gran parte del Centrosud, con solo marginale interessamento del Nord, dove i fenomeni saranno più probabili su Emilia Romagna, debolissimi su Piemonte e Nordest. Al Nord, così come sull’alta Toscana, fiocchi di neve si potranno avere sino a quote collinari nelle aree interessate dalle precipitazioni. Mercoledì notte neve dai 600-900 metri sul resto del Centro, a quote lievemente superiori al Sud, ma in deciso rialzo giovedì».

«Venerdì arriva il secondo fronte, con obiettivo primario ancora una volta il Centro, ma rovesci e temporali sparsi tenderanno a raggiungere anche il Sud entro fine giornata. Ancora una volta ai margini il Nord, con fenomeni più probabili sull’Emilia Romagna, debolissimi su alto Adriatico, nevosi a quote basse ( ancora prematuro stabilire se in pianura o meno, ma quantomeno in collina o nei fondovalle appenninici, anche se l’Emilia ha chances maggiori di vedere qualche fiocco in pianura ). Neve in calo a quote collinari anche tra alta Toscana e alte Marche soprattutto dalla sera» concludono da 3bmeteo.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA