Sarà un fine settimana di pioggia E dai 1.000 metri è attesa neve

Sarà un fine settimana di pioggia
E dai 1.000 metri è attesa neve

Un peggioramento delle condizioni meteo è atteso da venerdì. Temperature in rialzo.

«Dopo un lungo periodo di latitanza le piovose perturbazioni atlantiche torneranno a interessare a più riprese l’Italia: lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara. «Avremo così finalmente le tanto agognate piogge al Nord con le nevicate sulle Alpi, ma a seguire rovesci e temporali raggiungeranno pure il Centrosud colpendo in modo particolare i versanti tirrenici».

Giovedì tempo uggioso al Centronord, ma ancora con piogge deboli e occasionali, più incisive solo tra Liguria, alta Toscana ed entro fine giornata sulla fascia prealpina. Asciutto altrove con maggiori aperture al Sud. «Venerdì arriva il primo fronte più incisivo di una lunga serie con piogge e rovesci al Nord e lungo le regioni tirreniche e possibili temporali su Toscana, Lazio, Campania, Sardegna, Umbria. Nevicate finalmente diffuse interesseranno inoltre le Alpi mediamente dai 1000-1500 metri di quota, con accumuli fino ad oltre 20-30 centimetri dai 1700-2000 metri di quota».

Tra sabato e domenica assisteremo inoltre al passaggio di altre due veloci perturbazioni da Ovest verso Est, che porteranno ulteriori piogge, rovesci e temporali soprattutto al Nord e tirreniche, ma sparsi anche sul resto della Penisola. Ulteriori nevicate attese sulle Alpi mediamente dagli 800-1200 metri, fiocchi anche in Appennino centro-settentrionale, ma solo dalle quote medie. Il tutto accompagnato da venti anche sostenuti di Libeccio e Scirocco. Le piogge potrebbero riproporsi inoltre a più riprese anche la prossima settimana, che si preannuncia molto dinamica. L’arrivo di aria più mite dall’Oceano Atlantico favorirà un generale rialzo delle temperature con clima meno freddo rispetto ai giorni scorsi. Il vero freddo si allontanerà sull’Europa più orientale, per ora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA