Scattato il senso unico sulla Corsarola Sperimentazione anti assembramento
Istituito il senso unico, in via sperimentale, sulla Corsarola

Scattato il senso unico sulla Corsarola
Sperimentazione anti assembramento

Il senso unico pedonale - sperimentale - sulla Corsarola, istituito per evitare assembramenti, è scattato puntualmente alle 11 di sabato 23 maggio.

Presidi della polizia locale e volontari di Visit Bergamo che distribuiscono mappe con la nuova viabilità di Città Alta. Alcuni cittadini perplessi non conoscevano la novità. La sperimentazione di Palafrizzoni sull’asse principale di Città Alta è stata decisa per sabato (fino alle 23) e domenica (dalle 11 alle 20).

Senso unico sulla Corsarola

Senso unico sulla Corsarola

L’obiettivo è evitare gli assembramenti visti domenica scorsa. Il timore, infatti, è che con la riapertura di bar e ristoranti (il 17 maggio era invece possibile solo il take way) la gente aumenti ancora, senza rispettare le norme di sicurezza. Per aiutare i visitatori a orientarsi sui nuovi percorsi, alternativi a via Colleoni, è stata posata la segnaletica. Otto agenti della polizia locale sono a disposizione per fornire indicazioni, ma anche per controllare il rispetto del distanziamento e l’uso corretto della mascherina. Nei punti strategici i volontari distribuiscono cartine con gli itinerari.

Senso unico sulla Corsarola

Senso unico sulla Corsarola

Corsarola con i cartelli del senso unico pedonale

Corsarola con i cartelli del senso unico pedonale

In particolare, l’ordinanza stabilisce in via Colleoni, nel tratto compreso fra piazza Mascheroni e Piazza Vecchia, il senso unico di marcia da piazza Mascheroni in direzione di via Gombito e contestuale divieto di accesso da Piazza Vecchia; in piazza Cittadella, senso unico di marcia con ingresso da largo Colle Aperto e uscita verso piazza Mascheroni. Le disposizioni non valgono per i residenti nella Ztl.

La folla, che ha suscitato polemiche,  sulla Corsarola domenica 17 maggio

La folla, che ha suscitato polemiche, sulla Corsarola domenica 17 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA