Scuola-lavoro, il Natta sale sul podio Ricerca sui biopolimeri premiata a Roma

Scuola-lavoro, il Natta sale sul podio
Ricerca sui biopolimeri premiata a Roma

L’istituto sarà premiato mercoledì 26 aprile alla Camera per un progetto avviato con la Radici Group spa. Il provveditore: motivo di grande orgoglio per la scuola bergamasca.

Motivo di grandissimo orgoglio per tutta la scuola bergamasca che sta dando risultati di straordinaria importanza». Con queste parole Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, ha commentato la notizia che l’istituto superiore «Giulio Natta» di Bergamo si è aggiudicato il premio nazionale «Amministrazione, Cittadini, Imprese 2017» per il miglior progetto di alternanza scuola-lavoro realizzato in partenariato con l’azienda Radici Group spa. La consegna del riconoscimento avverrà a Roma il 26 aprile. Il progetto che ha ottenuto il riconoscimento nazionale, denominato «Poliammide di classe», non è il solito progetto di alternanza scuola-lavoro. Grazie infatti alla mediazione di Confindustria Bergamo, l’istituto tecnico Giulio Natta e la Radici Group hanno dato vita a un lavoro di ricerca sull’utilizzo dei biopolimeri in ambito pratico che ha coinvolto 16 studenti del quarto anno, 8 dall’articolazione Chimica e Materiali, 4 di Biotecnologia Ambientale e 4 del Liceo delle Scienze applicate, e tre docenti. I professori hanno avuto così la possibilità sia di aggiornarsi professionalmente sia di comprendere meglio le esigenze dell’azienda in modo da adeguare, se necessario, anche la propria didattica. Dal canto loro gli studenti hanno iniziato il proprio percorso con cinque giornate in azienda, durante le quali hanno sviluppato le conoscenze di base sui poliammidi e sulla gestione di progetti di sviluppo. Dopo essere tornati in classe per lavorare con i compagni sul progetto di ricerca, nella primavera dell’anno scorso durante tre settimane di stage in azienda hanno approfondito e perfezionato i temi trattati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA