Linea dura di Atb, 23 mila multe  Ragazza 20enne «pizzicata» 42 volte

Linea dura di Atb, 23 mila multe
Ragazza 20enne «pizzicata» 42 volte

In tutto i controlli sono 400 mila, ma i mancati introiti ammontano a 800 mila euro. Il direttore Gianni Scarfone: «Evasione in calo» ma ci sono casi, come quello incredibile di una ragazza che ha vent’anni ed è stata scoperta 42 volte senza ticket e ha 12.600 euro di multe da pagare.

Sono circa 400 mila le persone controllate ogni anno su bus e tram dai 30 verificatori abilitati Atb e 23 mila quelle multate perché sprovviste di regolare e valido titolo di viaggio (la media giornaliera è di 70 verbali per 1.500 controlli). Un migliaio di verbali riguarda gli abbonamenti dimenticati (se l’abbonato, però, regolarizza la sua posizione entro cinque giorni, la prima volta non paga nulla, successivamente solo un rimborso spese di 10 euro). «L’evasione è passata dall’8% degli anni passati a meno del 6%, che è un dato fisiologico, un dato buono. L’obiettivo è tendere al 3-4%, ma a oggi nessuna azienda lo ha raggiunto», assicura Scarfone. In soldoni significa che Atb a causa dell’evasione registra mancati introiti da tariffa per circa 800 mila euro all’anno.

S i arriva così al caso-limite della ragazzina ventenne con 42 «precedenti». un debito con l’azienda di ben 12.600 euro. Ma Scarfone assicura: «Tutte le situazioni sono monitorate, anche quelle degli “evasori seriali” e il momento di riscuotere prima o poi arriva».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA