Si chiude la prima edizione di Moovin’ Domenica la corsa contro i rifiuti

Si chiude la prima edizione di Moovin’
Domenica la corsa contro i rifiuti

Domenica 6 maggio si chiuderà ufficialmente la prima edizione di Moovin’, l’iniziativa legata all’app omonima che per un lungo mese ha spronato i bergamaschi a lasciare il divano e scendere per strada, lungo i sentieri, nei parchi o in palestra per camminare.

Obiettivo 10 mila passi giornalieri, meta consigliata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per definire uno stile di vita sano e attivo. Per concludere al meglio questa edizione i promotori di Moovin’ lanciano un’idea che animerà le strade di Bergamo per la prima volta. Si chiama Plogging e si tratta letteralmente di una corsa per ripulire la città. Il plogging consiste nel correre fermandosi a raccogliere i rifiuti che si incontrano lungo il proprio percorso, un’idea nata in Svezia grazie a un gruppo di amici di Stoccolma, amanti della corsa, che nel 2017 hanno provato a dare un’impronta biologica ed ecologica alla propria attività di runners, attenendosi a un principio molto semplice: si corre, ma quando capita di avvistare cartacce, bottiglie, lattine o altri rifiuti abbandonati, ci si ferma a raccoglierli e si portano con sé per poi smaltirli. Senza andare troppo lontano, lo scorso 28 aprile i membri del gruppo “Retake Milano”, insieme a decine di altre persone, hanno ripulito 4 km di Naviglio tra Corsico e Buccinasco e domenica prossima Bergamo avrà la sua occasione per “ripulire” i propri percorsi. I promotori dell’iniziativa hanno deciso di unirsi a Moovin’ per legare a doppia mandata salute, ecologia e rispetto del territorio.

La partecipazione all’evento è completamente libera e gratuita e non richiede nessuna forma di prenotazione. Sarà sufficiente presentarsi al punto di ritrovo dalle 15.30 alle 19, registrarsi e dotarsi del kit per iniziare a raccogliere rifiuti e contribuire insieme alla salute propria e a quella della città. Il punto di ritrovo e partenza per le attività di corsa e pulizia sarà il campetto polifunzionale in memoria di Mauro e Marco, antistante la palestra Angelini nel quartiere di Valtesse. Qui, dalle 15.30, i partecipanti potranno registrarsi e ottenere un kit da plogger composto da sacchi e guanti usa e getta forniti da Aprica.

Dall’inizio del pomeriggio fino alle ore 19 sarà possibile muoversi nell’area della Greenway della Morla, uno dei polmoni verdi di Bergamo, raccogliendo cartacce e rifiuti. In due orari specifici poi, alle 16 e alle 17, chi vorrà percorrere un po’ più di strada, potrà unirsi ai gruppi in partenza per raggiungere i parchi della Clementina (distante circa 5 km) e della Fara (circa 3 km). Ad accompagnare i gruppi saranno i ragazzi di We Run Bergamo, che ogni mercoledì sera animano la città con i loro allenamenti di corsa e che in questa occasione mettono a disposizione la loro esperienza.

Partner d’eccellenza dell’iniziativa è Aprica che oltre a fornire il kit posizionerà nella piazzola di partenza il proprio eco van, una postazione mobile dove poter effettuare la raccolta dei rifiuti pericolosi domestici di piccola dimensione. L’eco van è un’iniziativa presente da inizio anno sui mercati rionali della città, raccogliendo pile, farmaci, olio, componenti elettronici di piccola dimensione. Non solo, il plogging avrà tre punti di conferimento per la raccolta dei rifiuti dove trovare anche qualche gadget e opuscoli informativi sulle possibilità offerte dalla società del gruppo A2A specializzata nella raccolta e smaltimento dei rifiuti. Aprica, infatti sta organizzando punti di raccolta settimanale per gli oli domestici esausti e, in collaborazione con la cooperativa Ruha, la rivendita di oggetti usati il ricavato viene devoluto in beneficenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA