Smog, le polveri sottili restano alte Possibili limitazioni da sabato

Smog, le polveri sottili restano alte
Possibili limitazioni da sabato

Non scattano per ora le limitazioni contenute nel «Protocollo Aria» di Regione Lombardia. Ecco perchè.

Nella giornata di mercoledì 7 dicembre i valori sono ancora superiori ai 50 microgrammi per metro cubo, soglia limite. In via Garibaldi la centralina dell’Arpa ha rilevato 56 microgrammi, 59 in via Meucci e anche a Dalmine; 70 a Filago, 60 a Osio Sotto e 84 a Treviglio.

Come disposto nel documento sottoscritto da 22 Comuni della provincia di Bergamo, il protocollo si attiva automaticamente nei seguenti casi: «le misure temporanee di 1° livello si attivano al verificarsi del superamento del limite giornaliero di 50 microgrammi per metrocubo per sette giorni consecutivi, a partire dal giorno successivo (9° giorno dal primo superamento) dall’acquisizione ufficiale del dato regionale (8° giorno)» spiega il documento.

«Le misure temporanee di 2° livello si attivano (sommandosi a quelle di 1° livello) al verificarsi del superamento della concentrazione giornaliera per il PM10 di 70 microgrammi per metrocubo per sette giorni consecutivi, a partire dal giorno successivo (9° giorno dal primo superamento del valore di 70 microgrammi per emtrocubo) dall’acquisizione ufficiale del dato regionale (8° giorno). La revoca di 1° e/o di 2° livello si attivano dopo due giorni consecutivi sotto i rispettivi limiti di 50 microgrammi per metrocubo e/o di 70 microgrammi per metrocubo con conferma da parte di Regione Lombardia, e cioè il 3° giorno dal rientro con conseguente sblocco dal 4° giorno».

Nel caso di Bergamo potrebbero quindi scattare nella giornata di sabato 10 dicembre, qualora persistessero le attuali condizioni di qualità dell’aria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA