Sorpresi nell’auto che stavano svaligiando Arrestati due 19enni in Borgo Palazzo

Sorpresi nell’auto che stavano svaligiando
Arrestati due 19enni in Borgo Palazzo

I carabinieri li hanno sorpresi all’interno dell’auto che stavano «ripulendo» e li hanno arrestati. Addosso avevano probabilmente la refurtiva di altre auto svaligiate in precedenza. Processati mercoledì primo marzo per direttissima, hanno patteggiato.

I carabinieri del nucleo radiomobile di Bergamo che nella notte stavano pattugliando le strade cittadine si sono avvicinati a un’auto in sosta per un normale controllo in via Borgo Palazzo. I due giovani che erano a bordo sono scesi e hanno tentato di allontanarsi. I militari insospettiti li hanno seguiti e fermati. Non ci è voluto molto tempo per accorgersi che l’auto in questione non era la loro. A terra c’erano i verti rotti del finestrino che avevano infranto per poter entrare e fare piazza pulita. I due giovani entrambi 19enni bergamaschi sono stati perquisiti e addosso i carabinieri hanno trovato navigatori, occhiali da sole, con molta probabilità si trattava della refurtiva delle auto ripulite in precedenza.

Si è poi scoperto che almeno altre due auto erano state pizzicate a Seriate nella stessa notte e ora gli investigatori stanno cercando riscontri che i casi siano collegati. I due giovani sono stati arrestati in flagranza di reato con l’accusa di tentato furto aggravato e processati per direttissima nella mattinata di mercoledì 1° marzo. Uno dei due era in regime di messa in prova ai lavori socialmente utili disposti dal Tribunale dei Minori. Entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere e il giudice ed entrambi hanno patteggiato rispettivamente una pena di 8 mesi e 300 euro di multa e 8 mesi e 6 giorni e 400 euro di multa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA