Sosta selvaggia con le Mobike  Un vademecum e  7 euro per il recupero

Sosta selvaggia con le Mobike
Un vademecum e 7 euro per il recupero

È già attiva la nuova tariffa per chi lascia le bici a flusso libero fuori dal perimetro di competenza del bike sharing. Con tanto di vademecum su come comportarsi.

Il costo di servizio - 7 euro - è già attivo, ma da oggi a ricordarlo a quanti parcheggiano la Mobike fuori dal perimetro di competenza del servizio di bike sharing, sull’App sarà attivo anche un pop up e un banner fisso sotto il profilo dell’utente. Un «campanellino» che contribuirà a evitare brutte sorprese. «Non è una sanzione - fanno sapere dalla società -, ma la copertura del costo di recupero della bicicletta». Del resto, il raggio di azione di Mobike è semplice da tenere monitorato: basta cercare sulla mappa della stessa App il perimetro segnalato con una linea blu. Mobike invita quindi i suoi utenti a «un parcheggio sicuro e responsabile», ricordando anche di «chiudere sempre la bicicletta raggiunta la propria destinazione, altrimenti la corsa continua». La società non ha nulla in contrario al libero utilizzo, è fondamentale però che il mezzo venga riportato e parcheggiato dentro il perimetro di competenza.

Per questo viene lanciata un vera e propria campagna di comunicazione, «Parcheggia bene», e il nuovo sistema di controllo tramite un addebito in caso di inadempienza . È previsto il prelievo di 7 euro dal portafoglio Mobike dell’utente anche nel caso sia provvisto di un Mobike Pass. Se il credito andrà in negativo non sarà più possibile utilizzare la App se non inserita una nuova ricarica. La società ricorda le buone regole: parcheggiare le bici in aree visibili sulla mappa, accanto a punti di riferimento, vicino ad altre biciclette. È invece sconsigliato il parcheggio in proprietà private, parcheggi per auto, piste ciclabili, incroci, fermate del bus.


© RIPRODUZIONE RISERVATA