Specialisti militari russi lasciano Bergamo Il saluto dei medici: «Buona fortuna Italia»
I medici russi e italiani all’ospedale da campo della Fiera di Bergamo

Specialisti militari russi lasciano Bergamo
Il saluto dei medici: «Buona fortuna Italia»

Nella nostra provincia, durante l’emergenza coronavirus, sono stati impegnati all’ospedale da campo in Fiera a Bergamo e hanno sanificato i paesi e le Rsa della Bergamasca.

Gli specialisti militari russi inizieranno a lasciare l’Italia domani, giovedì 7 maggio, dopo aver completato la missione di aiuto nella lotta al coronavirus. Lo annuncia il ministro della Difesa russo Serghei Shoigu. «Domani inizieremo a ritirare le unità militari dall’Italia», ha detto Shoigu in una conference call, citata da Interfax. Gli specialisti militari russi hanno dato un grande supporto nelle province di Bergamo e Brescia: sul nostro territorio sono stati impegnati con personale sanitario all’ospedale da campo allestito alla Fiera di Bergamo e nelle operazioni di sanificazione di molte Rsa dei nostri paesi. I medici russi all’ospedale allestito dagli Alpini hanno voluto mandare un messaggio di saluto con uno scatto insieme ai colleghi italiani: «Buona fortuna Italia».

E domani, giovedì 7 maggio, a Bergamo, gli assessori regionali Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile), Lara Magoni (Turismo, Marketing Territoriale e Moda), Pietro Foroni (Territorio e Protezione Civile) e il sottosegretario alla Presidenza con delega ai Rapporti con le Delegazioni Internazionali Alan Christian Rizzi parteciperanno al momento di saluto al contingente russo che ha prestato il suo aiuto durante l’emergenza Covid-19 in Lombardia. Da parte della Federazione Russa, saranno presenti i dirigenti del contingente russo e il Console Generale Alexander Nurizade. L’incontro è previsto alle 14.30 all’Hotel Excelsior S. Marco (piazzale Repubblica, 6 - Bergamo).


© RIPRODUZIONE RISERVATA