Stazione, 40 nuovi posti per le moto Ma ne servirebbero molti di più - Foto

Stazione, 40 nuovi posti per le moto
Ma ne servirebbero molti di più - Foto

In estate il piazzale verrà nuovamente sistemato: ma la domanda di spazi per le due ruote è già molto maggiore.

Arriva la bella stagione, in molti tirano fuori gli scooter dai garage, e piazzale Marconi torna a popolarsi oltremodo di due ruote. E non solo l’area davanti alla stazione: anche viale Papa Giovanni è ormai invaso da moto e motorini vari: quelli dei pendolari che poi se ne vanno a prendere il treno, prevalentemente direzione Milano. Va detto che la sosta , seppure teoricamente non consentita, si autoregola in un modo comunque civile: niente mucchi selvaggi di due ruote abbandonate dove capita, ma semmai messe ad allargamento degli spazi già esistenti, quelli con segnaletica orizzontale.

Moto in viale Papa Giovanni

Moto in viale Papa Giovanni

E anche la polizia locale, salita agli onori delle cronache nei mesi scorsi per qualche blitz molto contestato in piazzale Marconi, sembra aver chiuso un occhio sul fenomeno. O forse tutti e due.

Palafrizzoni ha comunque deciso di correre ai ripari: quest’estate verranno ricavati una quarantina di nuovi stalli per le moto, vicino alla stazione nell’allargamento del piazzale. Ma così ad occhio potrebbero non essere sufficienti. Anzi, proprio no. Le moto ormai sono dovunque, e anche gli spazi di via Bono, inizialmente sottoutilizzati, sono pieni come un uovo.

Via Bono e gli spazi per le moto

Via Bono e gli spazi per le moto

Per il momento, la sola cosa che rimane desolatamente vuota, è il parcheggio di Metropark: dal 1° giugno scatteranno gli abbonamenti per i pendolari a 40 euro al mese dal lunedì al venerdì, 50 se per tutta la settimana. Funzioneranno? Nel vicino parcheggio Atb alle autolinee se ne pagano 50 al mese (40 se in convenzione con il trasporto pubblico), ed è sempre pieno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA