«Stop ai prodotti italiani falsi all’estero» Ribolla presenta un’interrogazione
Un allevatore mostra mozzarelle di bufala

«Stop ai prodotti italiani falsi all’estero»
Ribolla presenta un’interrogazione

«Stop a prodotti italiani falsi all’estero». Lo dichiara il deputato bergamasco della Lega Alberto Ribolla, primo firmatario dell’interrogazione.

«In Germania, principalmente a Monaco, a causa degli interminabili controlli alle frontiere i prodotti di qualità italiani, come ad esempio la pasta, cominciano a scarseggiare mentre sono sempre più frequenti negli scaffali generi alimentari come la «simil mozzarella» e altri prodotti dall’italian sounding, dei quali il nostro Paese ha già in passato dovuto contestare la commercializzazione. In tal senso presenterò un’interrogazione al ministro degli Esteri per capire quali iniziative intenda prendere per limitare i danni causati dall’esportazione di generi alimentari in Germania. Occorre evitare che i supermercati puntino su prodotti italiani non Dop. Chiedo al ministro, inoltre, se non è il caso di adottare una corretta campagna d’informazione sui nostri prodotti in rapporto al dilagare della pandemia da Covid-19».


© RIPRODUZIONE RISERVATA