Passa il super motoscafo diretto in Usa   Traffico fermo tra il lago e Val Calepio
Il Rivale in viaggio verso La Spezia, qui a Credaro (Foto by San Marco)

Passa il super motoscafo diretto in Usa

Traffico fermo tra il lago e Val Calepio

Trasporto eccezionale per il gioiello di casa Riva diretto a La Spezia e poi negli Stati Uniti.

Ha fermato il traffico – e non solo per modo di dire – la sera tra giovedì 14 marzo il Rivale open ‘56” dei Cantieri Riva. Il numero 19 è transitato dal lago e dalla Val Calepio diretto a La Spezia, dove lo yacht – lungo oltre 17 metri – della scuderia Riva verrà consegnato all’armatore. Non è passato inosservato il 17° esemplare (17° realizzato nei cantieri di via Predore a Sarnico, ma «targato» 19 perché per scaramanzia e per tradizione, nel mondo della nautica non vengono utilizzati il 13 e il 17).

A fine mese il motoscafo prenderà la via degli Stati Uniti dove l’attende il nuovo armatore, che resta top secret. Fin dalla nascita del brand il mercato americano ha sempre apprezzato le barche Riva, allora in mogano. Il primo runabout a toccare il suolo statunitense, per la precisione la California, fu il Tritone «Perlita Too» del 1953 consegnato al produttore cinematografico Roland Reed. nell’archivio di Carlo Riva c’è una lettera dello stesso in cui esalta le ottime qualità della sua barca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA