Supermercato cerca «casa» in Città Alta Sulla Corsarola solo street food e souvenir

Supermercato cerca «casa» in Città Alta
Sulla Corsarola solo street food e souvenir

Contattato il panificio Pesenti: «I nostri 500 metri quadri fanno gola ma non abbiamo accettato». L’azienda: «Bergamo ci interessa». Presenti 109 attività: trionfano souvenir e cibo. Il Comune: «Titolo di bottega storica per chi resiste».

La voce gira insistente da settimane tra le botteghe di Città Alta. Nel cuore del borgo antico, una nota catena di supermercati sta cercando casa. Una ricerca non semplice considerando le superfici necessarie per un’attività del genere, che in Città Alta sono una rarità. Gli occhi della nota catena italiana, che ha punti vendita su tutto il territorio nazionale, sono caduti su uno dei pochi locali che vantano locali e spazi di tutto rispetto. Parliamo dei 500 metri quadri della panetteria Pesenti, strategici perché in mezzo alla Corsarola, davanti al Teatro Sociale. Un negozio che calamita i palati dei turisti, spesso incantati davanti all’ «italian pizza» messa in vetrina. Lo storico panificio di recente ha ampliato gli spazi, ricavando un piano in più con uno splendido affaccio sulla Corsarola, dove si possono accomodare i clienti per pranzare o fare colazione. Con l’ultima ristrutturazione, la panetteria ha inaugurato anche il servizio caffè.

Al momento sembra quindi che la titolare abbia declinato l’offerta del grande marchio di supermercati. Ora sulla Corsarola sono presenti 109 attività: trionfano souvenir e street food. Il Comune incentiverà con il titolo di bottega storica chi resiste.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 4 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA