Tanta pioggia e neve nelle valli Finalmente le scorte idriche

Tanta pioggia e neve nelle valli
Finalmente le scorte idriche

Le piogge che da inizio aprile cadono abbondanti sulla nostra provincia hanno portato la scorta idrica venuta a mancare nei mesi invernali. Arriverà altra pioggia.

Il livello del lago d’Iseo è risalito di quasi cinque centimetri nelle ultime 72 ore: era 85,6 centimetri sopra lo zero idrometrico alle 18,30 di venerdì, mentre lunedì alle 17 aveva toccato quota 90,3 centimetri. L’attuale altezza del Sebino si pone al di sopra della media del periodo (66,4 centimetri), ma lontano dal massimo di 109,5 dl 13 maggio 1981. Le statistiche, raccolte dal Consorzio dell’Oglio, rivelano anche che il Sebino, dopo la sofferenza idrica durata tutto inverno, è tornato alla sua altezza media soltanto a metà aprile, ma anche che da allora è sempre rimasto ad altezze superiori alla media.

Il lago è destinato a salire ancora visto che le previsioni per questa settimana indicano nuove precipitazioni a partire da giovedì: «La spiccata variabilità di questo periodo – spiegano da 3bMeteo - porterà qualche piovasco sparso, ma il peggioramento consistente è in arrivo verso fine settimana. Le temperature resteranno fresche e su valori ancora sotto le medie del periodo».

Le piogge che da inizio aprile cadono abbondanti sulla nostra provincia hanno portato la scorta idrica venuta a mancare nei mesi invernali: in base ai dati del Centro Meteo Lombardo, a Valbondione dall’inizio del mese sono già caduti 85,1 millimetri di pioggia e 566,7dall’inizio dell’anno. Salendo di quota, quest’acqua si trasforma in neve e in base ai calcoli dell’Arpa Lombardia nei bacini idrografici dell’Adda e dellOglio le scorte idriche accumulate nel manto nevoso sono pari a 1.754 milioni di metri cubi, quasi il doppio della media di 892 milioni registrata in questo periodo dell’anno tra il 2006 e il 2015.


© RIPRODUZIONE RISERVATA