Un milione per telecamere e sicurezza Ecco tutti i Comuni della Bergamasca

Un milione per telecamere e sicurezza
Ecco tutti i Comuni della Bergamasca

La Regione ha finanziato 33 progetti per un totale di 62 comuni della nostra provincia: 7,6 milioni di euro per la Lombardia.

«Abbiamo pubblicato le graduatorie dei progetti finanziati dalla Regione Lombardia in materia di sicurezza urbana. Siamo riusciti a destinare 7,6 milioni di euro a 476 comuni lombardi. Grazie a questi soldi potranno installare impianti di videosorveglianza e dotare le polizie locali di veicoli e strumentazioni adeguate». Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, presentando, all’Utr di Brescia, le graduatorie definitive. Il bando prevede un lotto A (5 milioni di euro) per impianti di videosorveglianza e un lotto B (2,6 milioni di euro) per dotazioni alle polizie locali.

Ecco l’elenco dei progetti finanziati nei Comuni bergamaschi

-Unione Insieme sul Serio (Villa di Serio, Selvino, Pradalunga, Gazzaniga) euro 80.000

-Unione Azzano San Paolo (Azzano San Paolo, Comun Nuovo, Zanica) euro 30.000

-Unione CarvicO (Carvico, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Villa d’Adda) euro 30.000

-U.C. della Presolana (Cerete, Fino del Monte, Onore, Songavazzo) euro 27.568

-Unione della media Valle Cavallina (Borgo di Terzo, Luzzana, Vigano San Martino) euro 30.000

-Unione di comuni lombarda Asta del Serio (Villa d’Ogna, Piario) euro 30.000

-Unione di comuni Terre del Serio (Fornovo San Giovanni, Morengo, Mozzanica, Pagazzano) euro 30.000

-Unione Ranzanico (Ranzanico, Spinone al Lago, Gaverina Terme, Bianzano) euro 30.000

-Unione Barzana (Barzana, Palazzago, Roncola, Ubiale Clanezzo) euro 29.996,13

-Unione Arzago d’Adda (Arzago d’Adda, Casirate d’Adda, Calvenzano) euro 30.000

-Unione Ardesio (Ardesio, Oltressenda Alta) euro 23.960,80

-Unione comunale dei colli (Albano sant’Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Gorlago, San Paolo d’Argon, Torre de Roveri) euro 80.000

-Unione Osio Sopra (Osio Sopra, Levate) euro 29.280

-Unione Fontanella (Fontanella, Barbata) euro 23.998,86

-Unione Paladina (Paladina, Mozzo) euro 30.000

-Treviglio euro 50.000

-Albino euro 50.000

Ecco i fondi garantiti per il Lotto B

-Unione Insieme sul Serio (Villa di Serio, Selvino, Pradalunga, Gazzaniga) euro 50.000

-Unione comunale dei colli (Albano sant’Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Gorlago, San Paolo d’Argon, Torre de Roveri) euro 50.000

-Unione Carvico (Carvico, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Villa d’Adda) euro 20.000

-Unione Paladina (Paladina, Mozzo) euro 20.000

-Unione Azzano San Paolo (Azzano San Paolo, Comun Nuovo, Zanica) euro 20.000

-U.C. della Presolana (Cerete, Fino del Monte, Onore, Songavazzo) euro 7.760

-Unione di comuni Terre del Serio (Fornovo San Giovanni, Morengo, Mozzanica, Pagazzano) euro 20.000

-U.C. di Alme’ e Villa D’Alme’ (Alme’, Villa d’Alme’) euro 20.000

-Cividate al Piano euro 18.113,82

-Cologno al Serio euro 20.000

-Dalmine euro 20.000

-Costa Volpino euro 17.248,80

-Verdellino euro 20.000

-Fara Olivana con Sola euro 15.769,02

-Albino euro 30.000

-Torre Boldone euro 19.992,06

Sono stati finanziati 253 progetti, 140 di videosorveglianza e 113 relativi a nuovi strumenti per gli agenti delle polizie locali. Tra quelli ammessi risultano anche i due presentati dal Comune di Milano (80.000 euro di finanziamento regionale), quello presentato dal Comune di Brescia (30.000 euro di finanziamento regionale), i due di Lodi (80.000 euro dalla Regione), quello del Comune di Mantova per videosorveglianza (50.000 euro dalla Regione) e i due del Comune di Sondrio in unione con altri 5 comuni (130.000 euro dalla Regione).

«Sono arrivate 634 domande di finanziamento per un totale richiesto dai Comuni di 17 milioni. Sono numeri - ha continuato Bordonali - che testimoniano il grido d’allarme dei nostri Enti locali in materia di sicurezza. Purtroppo lo Stato centrale è carente e la Regione non è riuscita a soddisfare tutte le richieste dei Comuni. L’unica strada percorribile è quella dell’autonomia fiscale. Tenendo anche solo una parte dei 54 miliardi di euro che ogni anno i lombardi danno in più allo Stato rispetto a quanto ricevono in servizi, potremmo garantire ai comuni tutte le risorse necessarie»

Ripartizione per province

BERGAMO: 1.003.687,49 euro (33 progetti - 62 comuni)

BRESCIA: 1.814.938,31 euro (60 progetti - 97 comuni)

COMO: 508.131,71 euro (21 progetti - 51 comuni)

CREMONA: 442.279,44 euro (18 progetti - 41 comuni)

LECCO: 322.975,29 euro (13 progetti - 21 comuni)

LODI: 260.000 euro (9 progetti - 13 comuni)

MANTOVA: 354.398,24 euro (10 progetti - 18 comuni)

MILANO: 1.105.197,22 euro (31 progetti - 43 comuni)

MONZA BRIANZA: 381.923,38 euro (13 progetti - 12 comuni)

PAVIA: 488.522,40 euro (17 progetti - 44 comuni)

SONDRIO: 290.000 euro (7 progetti - 37 comuni)

VARESE: 623.942,48 euro (21 progetti - 37 comuni).


© RIPRODUZIONE RISERVATA