Tensione sul volo Ryanair Orio-Bari Fallisce l’atterraggio a causa del vento

Tensione sul volo Ryanair Orio-Bari
Fallisce l’atterraggio a causa del vento

L’aereo partito dallo scalo bergamasco venerdì sera, al momento dell’atterraggio a pochi metri dalla pista ha ripreso quota. Preoccupazione tra i passeggeri ma dopo qualche minuto il secondo tentativo è andato meglio.

Momenti di tensione per i passeggeri del volo Ryanair FR4886 Bergamo-Bari, intorno alle 23 di venerdì 4 novembre, durante l’atterraggio all’aeroporto di Palese. L’aereo - che viaggiava con qualche minuto di anticipo - stava effettuando la discesa sulla pista quando ha ripreso improvvisamente quota. Evidente (e comprensibile) la preoccupazione di chi si trovava a bordo: il velivolo, un Boeing 737-800, era pieno, come sempre accade nella serata di venerdì, e il personale di bordo ha impiegato qualche minuto per spiegare via microfono che il comandante aveva «deciso di non atterrare nell’aeroporto di Bari», senza fornire alcuna spiegazione, aggiungendo che al momento non era possibile indicare la nuova destinazione.

Qualche minuto più tardi la nuova comunicazione degli assistenti di volo: «Il vento ha impedito la manovra di atterraggio e nel giro di qualche minuto si scenderà di nuovo a Bari». La rotta indicata da Flightradar24, l’app che consente di seguire in tempo reale i voli in tutto il mondo, mostra quanto è avvenuto: il Boeing aveva sorvolato Bisceglie e Terlizzi prima di virare su Bitonto, a pochi chilometri da Palese, per poi riprendere quota e dirigersi sul mare, davanti a Bari, dove ha effettuato l’inversione per tornare sulla città. In quel momento, secondo ilmeteo.it, su Palese soffiava un vento da Sud stimato fra i 13 e i 18 chilometri orari.

La procedura seguita dal comandante del volo è assolutamente normale in casi di questo genere, anche se infrequente per Palese, e l’atterraggio è avvenuto senza alcun problema alle 23.15.


© RIPRODUZIONE RISERVATA