Test sierologici a Zogno, Dalmine, Seriate Ecco la mappa di Ats comune per comune
Proseguono i test sierologici in Valle Seriana (Foto by Walter Corna)

Test sierologici a Zogno, Dalmine, Seriate
Ecco la mappa di Ats comune per comune

Da lunedì 4 maggio al 18 maggio avanti col campionamento a zone. In città giovedì 7 e venerdì 8 maggio. Poi il via a Comuni e aziende «fai da te».

La «road map» dei test sierologici c’è. Ats Bergamo l’ha condivisa con i sindaci in una nota inviata il 1° maggio a firma del direttore generale Massimo Giupponi. Nero su bianco i confini geografici e temporali entro cui si svilupperà l’indagine epidemiologica regionale, partita il 23 aprile scorso coinvolgendo in sei giorni i 42 Comuni della Valle Seriana, con i punti prelievo di Alzano, Nembro, Albino, Piario e Clusone.

Da dove si parte

Da lunedì 4 maggio (per concludersi «presumibilmente il 18 maggio», dice la nota), i prelievi del sangue - utili a capire se una persona è entrata in contatto col virus e se ha sviluppato gli anticorpi - si sposteranno in tutta la provincia, con un centinaio di centri prelievo autorizzati. Il 4 maggio si comincia dalle aree di Zogno, Dalmine e Seriate, per un totale di 40 paesi coperti (in fondo a questo articolo si può trovare la road map completa comune per comune).

Poi via via a tappeto sulle altre zone. In città i test sierologici sono programmati tra giovedì e venerdì. Con l’avvio della Fase 2 - che prevede una progressiva riduzione delle misure di contenimento e una graduale ripresa delle attività economiche - si fa quindi più estesa la raccolta dati per valutare quanta parte della popolazione sia ancora suscettibile al Covid. Si ricorda infatti che, per quanto riguarda i cittadini seriani, su 1.054 test, il 62% è risultato positivo.

Il campione e i criteri

Il campione sarà omogeneo per avere risultati comparabili. La «chiamata» infatti riguarderà circa 1.000-1.500 persone a zona, tra i 18 e i 64 anni, che non abbiano mai fatto il tampone faringeo e che rispondano ai seguenti requisiti: siano state a casa con sintomi riconducibili al coronavirus (l’elenco è fornito ad Ats dai medici di base già allertati nei giorni scorsi per raccogliere i nominativi dei pazienti); siano sintomatiche o asintomatiche in isolamento fiduciario e sotto sorveglianza attiva di Ats, perché entrati in contatto con dei casi positivi accertati. I soggetti interessati saranno contattati direttamente da Ats, e dovranno presentarsi su base volontaria nella sede e all’orario concordato, per evitare assembramenti. Le Asst, invece, continueranno a gestire i test sugli operatori sanitari, medici e infermieri, con priorità al personale delle aree di pronto soccorso. Per disegnare le tappe della campagna epidemiologica Ats si è confrontata nei giorni scorsi con il Consiglio di rappresentanza dei sindaci, stabilendo tre criteri di priorità, che tengono conto sia dell’incidenza del virus sul territorio sia di parametri economici. «Vengono individuati i Comuni con il maggior tasso di prevalenza di soggetti Covid-positivi sul totale della popolazione; nei quali la fascia di età target 18-64 è maggiormente presente; con il maggior numero di cittadini che afferiscono ai codici Ateco e che riprenderanno l’attività lavorativa dal 4 maggio», si legge nel documento. Anche se il direttore Giupponi puntualizza ancora che «il test in sé, a oggi, non può costituire in nessun modo la cosiddetta “patente di immunità”. Sono inoltre in corso ancora degli studi volti a verificare se e in quale quantità la presenza di anticorpi neutralizzanti consentano di definire un soggetto guarito e non più infettante». In caso di test positivo, quindi, solo il tampone può certificare se una persona è ancora contagiosa o meno, anche ai fini del rientro lavorativo. Ats sta quindi puntando a portarli a 2 mila al giorno (ora sono mille).

Le tappe

In base a questi criteri, quindi Ats ha trasmesso ai Comuni il programma dei test. Dopo le aree di Zogno, Dalmine, Seriate (previste domani) si proseguirà fino al 18 maggio nelle aree di Bergamo, Grumello, Ponte San Pietro-Isola, Romano di Lombardia, Trescore Balneario, San Giovanni Bianco, Sant’Omobono e Villa d’Almè, Lovere e Sarnico. Visto che è atteso per domani il via libera della Regione ai test privati, Ats scrive che è «disponibile da subito a valutare la collaborazione, in un’ottica di sanità pubblica, con quei Comuni e quelle aziende che intendono condurre indagini massive su popolazione o dipendenti». Da programmare,però, al termine dell’indagine in corso.

ECCO LA ROAD MAP COMUNE PER COMUNE PER I TEST SIEROLOGICI

Lunedì 4 maggio test sierologici, su base campionaria, per i cittadini dei seguenti Comuni:

Area Zogno - Valle Brembana, Comuni di: Algua – Bracca – Cornalba - Costa di Serina – Dossena - Oltre il Colle - San Pellegrino Terme – Sedrina – Serina - Ubiale Clanezzo - Val Brembilla – Zogno;

Area Dalmine, Comuni di: Azzano San Paolo – Boltiere – Ciserano – Comun Nuovo –Curno – Dalmine – Lallio – Levate – Mozzo – Osio Sopra – Osio Sotto – Stezzano – Treviolo – Urgnano – Verdellino – Verdello – Zanica;

Area Seriate, Comuni di: Albano Sant’Alessandro – Bagnatica – Brusaporto – Cavernago – Costa Di Mezzate – Grassobbio – Montello – Pedrengo – Scanzorosciate – Seriate –Torre De’ Roveri.

A seguire, per concludere presumibilmente entro il 18 maggio p.v., test sierologici sempre su base campionaria per i cittadini dei seguenti Comuni:

Area Bergamo, Comuni di: Bergamo - Orio Al Serio – Gorle – Ponteranica – Sorisole – Torre Boldone;

Area Grumello, Comuni di: Bolgare – Calcinate – Castelli Calepio – Chiuduno – Grumello Del Monte – Mornico Al Serio – Palosco – Telgate;

Area di Ponte San Pietro – Isola Bergamasca, Comuni di: Ambivere – Bonate Sopra –Bonate Sotto – Bottanuco – Brembate – Brembate Sopra – Calusco d’Adda - Capriate San Gervasio – Caprino Bergamasco – Carvico - Chignolo d’Isola - Cisano Bergamasco – Filago – Madone – Mapello – Medolago - Ponte San Pietro – Pontida – Presezzo – Solza - Sotto il Monte – Suisio -Terno d’Isola - Torre de’ Busi - Villa d’Adda.

Area Romano di Lombardia, Comuni di: Antegnate – Barbata – Bariano – Calcio - Cividate al Piano - Cologno al Serio – Cortenuova – Covo – Fara Olivana con Sola – Fontanella –Ghisalba – Isso – Martinengo – Morengo – Pumenengo - Romano di Lombardia - Torre Pallavicina.

Area Treviglio, Comuni di: Arcene - Arzago d’Adda - Brignano Gera d’Adda – Calvenzano - Canonica d’Adda – Caravaggio - Casirate d’Adda - Castel Rozzone - Fara Gera d’Adda -Fornovo San Giovanni – Lurano – Misano Gera d’Adda – Mozzanica – Pagazzano – Pognano -Pontirolo Nuovo – Spirano - Treviglio.

Area Trescore Balneario – Valle Cavallina, Comuni di: Berzo San Fermo – Bianzano –Borgo Di Terzo – Carobbio Degli Angeli – Casazza – Cenate Sopra – Cenate Sotto – Endine Gaiano – Entratico – Gaverina Terme – Gorlago – Grone – Luzzana – Monasterolo Del Castello – Ranzanico – San Paolo D’Argon –Spinone Al Lago – Trescore Balneario – Viganò San Martino - Zandobbio.

Area San Giovanni Bianco – Valle Brembana, Comuni di: Averara – Blello – Branzi - Camerata Cornello – Carona – Cassiglio - Cusio – Foppolo - Isola di Fonda – Lenna – Mezzoldo -Moio De Calvi - Olmo al Brembo – Ornica - Piazza Brembana – Piazzatorre – Piazzolo – Roncobello - San Giovanni Bianco - Santa Brigida – Taleggio – Valleve – Valnegra – Valtorta - Vedeseta.

Area Sant’Omobono e Villa d’Almè – Valle Imagna e Villa d’Almè, Comuni di: Almè - Almenno San Bartolomeo - Almenno San Salvatore – Barzana – Bedulita – Berbenno – Brumano – Capizzone - Corna Imagna - Costa Valle Imagna - Fuipiano Valle Imagna –Locatello –Paladina – Palazzago – Roncola – Rota Imagna - Sant’Omobono Terme – Strozza – Valbrembo - Villa D’Almè.

Area Lovere e Sarnico – Alto e Basso Sebino, Comuni di: Bossico – Castro – Costa Volpino – Fonteno – Lovere – Pianico – Riva Di Solto – Rogno – Solto Collina – Sovere; Adrara San Martino – Adrara San Rocco – Credaro – Foresto Sparso – Gandosso – Parzanica – Predore –Sarnico – Tavernola Bergamasca - Viadanica – Vigolo - Villongo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA