Ti senti cavaliere ma sei senza cavallo? Alla Trucca c’è la gara che fa per te

Ti senti cavaliere ma sei senza cavallo?
Alla Trucca c’è la gara che fa per te

Torna per la terza edizione la corsa dei “cavalli invisibili” riservata a coppie di cavalieri che si sfidano in una pazza competizione alla ricerca del Sacro Graal.

Tra un duello di spada ed una richiesta improbabile la corsa di cavalli invisibili tornerà a cocchiare domenica 2 luglio alle 17.00 al Parco della Trucca di Bergamo. La corsa di cavalli invisibili stile Monty Python (vedi «Monty Python e il Sacro Graal») si svolgerà a coppie, con alcune novità e miglioramenti rispetto alle scorse edizioni, ma sempre con lo stesso stile. Il cavaliere dovrà presentarsi in armatura (sbizzarritevi, dalla cotta di maglia ed elmetto a pilota di formula uno ad una semplice scatola in testa) e cavalcare un cavallo invisibile; il suo secondo, anch’esso in costume, avrà due metà di una noce di cocco in mano con le quali simulerà il galoppo di un cavallo. Cavaliere e cavallo dovranno correre lungo un percorso prestabilito ove incontreranno strambi personaggi che ostacoleranno il loro cammino, essi dovranno essere sconfitti per poter proseguire la gara.

Cosa serve per partecipare:
- Essere in due persone, possibilmente in travestimento medievale
- Un cocco tagliato a metà (o qualcosa di simile per emulare il suono della cavalcata)
- Una corda di almeno 2 o 3 metri
- Un sacco abbastanza capiente (della dimensione dei sacchi dell’immondizia per intenderci ma più robusto - in alternativa uno zainone da viaggio)
-Una spada finta (di plastica, gomma, cartone... basta sia finta!!) E non dimenticate tanta voglia di mettervi in gioco e divertirvi!

Nel video precedente trovate spiegato in dettaglio come tagliare il cocco, come utilizzare le noci e come cavalcare. Mentre nel prossimo trovate un breve video girato da un passante mentre i coraggiosi cavalieri della prima edizione si dirigevano verso Camelot!

In caso di maltempo la corsa verrà rimandata a data da destinarsi… incrociamo le dita per un meteo clemente. La partecipazione alla gara è gratuita, come sempre, basterà semplicemente presentarsi al bar del parco all’orario prestabilito e guardarsi intorno cercando qualche cavaliere (saremo riconoscibilissimi).


© RIPRODUZIONE RISERVATA