Tiramisù con data di scadenza errata Esselunga: non consumatelo

Tiramisù con data di scadenza errata
Esselunga: non consumatelo

La società Stabinger ha emesso un avviso diretto ai consumatori per avvertirli che sono state immesse sul mercato confezioni di «Trancetto al tiramisù» da 220 grammi che non vanno consumate oltre il 14 marzo.

Questo è accaduto perché per un errore di stampigliatura, sul fondo delle confezioni è stata indicata come data di scadenza 14/03/23 e non quella di quest’anno. L’azienda segnala anche che non c’è alcun pericolo per la salute nel consumare le confezioni prima del 14 marzo 2017. L’allerta è stata lanciata sul sito di Esselunga. La direzione della catena dei market invita «i consumatori che avessero acquistato il prodotto a riportarlo nei punti vendita e a non consumarlo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA