Tiri liberi sul basket orobico Disastro Remer, Bergamo che peccato

Tiri liberi sul basket orobico
Disastro Remer, Bergamo che peccato

Giornata nera per le squadre di casa nostra impegnate nel campionato di basket di Serie A2.

Che beffa per la Remer dover cedere i primi due punti del torneo al fanalino di coda Cassino. Ad eccezione di coach Adriano Vertemati, nessuno aveva ipotizzato alla vigilia l’imprevisto ko. Tanto più che i trevigliesi erano reduci da una serie di risultati positivi. Sul parquet laziale è, venuta meno la determinazione dimostrata nelle uscite precedenti. Per fortuna il campionato è ancora lungo e c’è ancora tempo per sperare di raggiungere i playoff. Per un immediato riscatto il calendario è propizio visto che domenica prossima al PalaFacchetti arriva Latina, team che precede il club del presidente Gianfranco Testa di sole due lunghezze. Con Cassino la squadra della Bassa ha giocato in un palasport con temperatura di soli 12 gradi: al bando, però, qualsiasi alibi perchè il freddo non ha esentato neppure gli avversari.

Indolore il ko del Bergamo Basket a Rieti. In virtù dei risultati dell’ undicesima giornata della regular season, capitan Sergio e soci mantengono la preziosa piazza d’onore in graduatoria (con una gara da recuperare) alle spalle della capolista Virtus Roma. Per l’ ennesima volta a dettar legge sono stati gli Usa, Roderick e Taylor mentre gli italiani, tranne il pivot Benvenuti, hanno battuto la fiacca. La miseria di 3 punti firmati da Fattori la dicono lunga a riguardo. Di consolante rimane il ricordo che a Rieti la formazione allenata da Sandro Dell’Agnello è rimasta in partita fino alle battute finali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA