Torna la festa di via Mai a Bergamo Strade chiuse, attenzione al traffico

Torna la festa di via Mai a Bergamo
Strade chiuse, attenzione al traffico

Bancarelle, negozi aperti, sfilate, giochi e divertimento per tutti: domenica 29 ottobre, dalle 10, torna l’annuale appuntamento con la 22a edizione della festa di via Angelo Mai.

Un evento pensato per soddisfare tutti i gusti: nel corso della giornata ci saranno esibizioni (del club fuoristrada le Jene 4x4 ma anche di softair), scultori del legno, intrattenimento per bambini con i giochi del passato, esposizione di moto e mezzi militari d’epoca; dimostrazioni di arti marziali e intrattenimento di gruppi musicali. Per i più piccoli saranno a disposizione anche laboratori didattici e gonfiabili.

Ma non sarà solo una festa, ci sarà anche la possibilità di riflettere su tematiche importanti, come sul ruolo e sulle attività della Protezione civile. In particolare, dalle 10 alle 18, saranno presenti anche i ragazzi dell’Istituto Quarenghi che presenteranno alla cittadinanza il progetto pilota «La Protezione civile incontra la scuola». Gli studenti esporranno i lavori realizzati nell’ambito della rete e quelli in progetto, spiegheranno con quali altre attività didattiche sarà possibile lavorare su questo tipo di attività a scuola; infine, saranno disponibili laboratori per bambini. L’obiettivo del progetto è quello di avvicinare gli studenti alle istituzioni che operano nel contesto della prevenzione e del soccorso per poter essere parte attiva in questi procedimenti e per consentire anche ai più giovani la sperimentazione diretta delle attività che svolge la Protezione civile.

Attenzione quindi al traffico in centro e alle modifiche alla viabilità a Bergamo con via Mai chiusa e le vie che accedono alla strada. Un’iniziativa, tra l’altro, che fino a un mese fa sembrava dovesse saltare di fronte alle numerose prescrizioni sulla sicurezza. E invece alla fine gli organizzatori hanno trovato forze e risorse per adempiere a tutti gli obblighi richiesti dal Comune: la sicurezza sarà garantita con ben 32 blocchi di cemento, posizionati a ogni incrocio, da piazza Sant’Anna a viale Papa Giovanni, e dalla presenza di almeno 40 uomini che vigileranno. Uno sforzo non indifferente per l’associazione Angelo Mai.


© RIPRODUZIONE RISERVATA