Torna la «ladra gentile» a Bergamo Rubati gioielli in casa a un’anziana

Torna la «ladra gentile» a Bergamo
Rubati gioielli in casa a un’anziana

La «ladra gentile» è ricomparsa in città. Dopo i colpi messi a segno tra settembre e ottobre, domenica scorsa un’altra anziana è stata raggirata.

A finire nel mirino un’80enne pensionata, Pierina U., di Loreto. Poco prima di arrivare in chiesa, le si è avvicinata la donna – sui 40 anni, mora, italiana, vestita in modo elegante – che ha cominciato a chiacchierare con la pensionata. «Mi dia il suo indirizzo di casa, che le mando una cartolina», ha detto la truffatrice alla pensionata. Quest’ultima, ingenuamente, ha riferito dove abita col marito. E mentre apriva la borsetta per prendere un foglietto e far segnare alla sconosciuta via e civico, la «ladra gentile» deve aver approfittato per sottrarle le chiavi di casa. La pensionata non se n’è accorta ed è entrata in chiesa, dove ha riferito l’accaduto al marito. «A quel punto mi sono subito allarmato – racconta l’uomo – e siamo andati a casa a controllare, perché mia moglie non aveva più le chiavi nella borsa». La coppia le ha trovate per terra, davanti al cancellino d’ingresso del palazzo dove vive al terzo piano. Dall’appartamento mancavano due collier d’oro e vari anelli, del valore complessivo di diverse migliaia di euro.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 26 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA