Trasporto scolastico, piano da 23 milioni  Autobus più capienti e niente tagli

Trasporto scolastico, piano da 23 milioni
Autobus più capienti e niente tagli

Da settimana prossima ricominciano le scuole e il trasporto pubblico quest’anno non sarà tagliato, il primo mese sarà come sempre d’assestamento.

Pronti, tra una settimana si parte «e la buona notizia di quest’anno è che non ci sono brutte notizie». Ovvero niente tagli al maxi piano del trasporto scolastico extraurbano anzi, qualche aggiustatina che «concede» chilometri in più. Un piano da quasi 23 milioni di euro che, con l’inizio della scuola, mercoledì prossimo, si prepara al sofferto mese di rodaggio, tra orari provvisori delle lezioni, pullman non sempre sufficienti a caricare tutti gli studenti e richieste di corse in più.

«Gli aggiustamenti si faranno – anticipa Emilio Grassi, il direttore dell’Agenzia provinciale del trasporto pubblico –, ma dobbiamo aspettare l’assestamento dell’orario. Bisogna capire come si sono distribuiti quest’anno gli studenti sugli istituti». Intanto, oltre al fatto che non si prevedono (per ora) ulteriori tagli ai contributi per il Tpl e di conseguenza alle corse garantite – cosa che invece gli scorsi anni aveva guastato il viaggio ai pendolari su gomma –, «c’è da dire che quest’anno abbiamo a disposizione autobus più capienti – aggiunge Grassi – ovvero qualche 18 metri e qualche 15 metri in più»

Tutti i dettagli acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 5 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA