Treni, a Bergamo la «tratta della salute» Collegherà il Bolognini al Papa Giovanni

Treni, a Bergamo la «tratta della salute»
Collegherà il Bolognini al Papa Giovanni

Le buone notizie per il trasporto pubblico bergamasco arrivano dal Pirellone.

Giovedì si è tenuto un incontro con Rfi per fare il punto non solo sul raddoppio della linea Montello-Bergamo-Ponte San Pietro, ma anche sui lavori che porteranno alla realizzazione della banchina che permetterà di salire e scendere all’altezza del Papa Giovanni XXIII: il cantiere era inizialmente previsto a partire da settembre, ma si è deciso di anticiparlo già ad agosto, con il nuovo servizio che molto probabilmente entrerà in funzione con il cambio di orario di dicembre. Ma le novità non finiscono qui, perché oltre a quella dell’ospedale cittadino la linea prevederà un’ulteriore nuova fermata, anch’essa destinata a cambiare volto al trasporto pubblico (e non solo) della provincia: l’attuale fermata di Seriate, peraltro già destinata a essere coinvolta dal cantiere per il raddoppio della linea, «traslocherà» di 300 metri circa, approdando nei pressi dell’Ospedale Bolognini. Un progetto, quello della nuova fermata seriatese, dai costi relativamente contenuti (due milioni circa) e che porterà anche all’ampliamento del parcheggio a servizio dei viaggiatori. A Bergamo è quindi in arrivo una vera e propria «Tratta della salute».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 14 luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA