Trenitalia, rivoluzione biglietti  Dal 1° agosto valgono solo 24 ore

Trenitalia, rivoluzione biglietti
Dal 1° agosto valgono solo 24 ore

Biglietti regionali, addio ai due mesi di validità: dureranno solo 24 ore. Mossa anti evasione. Ecco cosa cambia.

Dal 1° agosto Trenitalia modifica gli orari e la validità dei biglietti dei treni regionali. Addio ai due mesi di validità, dureranno solo 24 ore. Sul tagliando, oltre alla tratta, verrà indicato il giorno di partenza e il biglietto potrà essere utilizzato solo fino alle 23,59 del giorno indicato durante l’acquisto. Fino ad oggi i tagliandi acquistati nelle biglietterie, nelle edicole, nelle macchinette self service o alle agenzie di viaggio valevano invece due mesi.

Dal 1° agosto, vista la breve validità dei biglietti, non si potrà più fare «il pieno» di tagliandi da utilizzare all’occasione e neanche non convalidare il tagliando sperando di farla franca e riutilizzarlo per successivi viaggi. La novità non riguarda i biglietti comprati sul sito di Trenitalia o sull’app perché già riportano con precisione giorno e tratta del viaggio.

E se allo scadere della validità del biglietto ci si troverà ancora in viaggio a bordo del treno? Si potrà comunque raggiungere la tua destinazione finale, senza fermate intermedie. Inoltre si potrà cambiare una sola volta la data del viaggio entro le 23,59 del giorno precedente la data indicata sul biglietto. Il cambio di itinerario e il rimborso del biglietto in caso di rinuncia al viaggio, da effettuarsi sempre entro le 23,59 del giorno precedente la data indicata sul biglietto, restano invariati. Sul sito di Trenitalia tutti i dettagli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA