Treviglio, telecamere spente per la privacy
Furto al bar, bottino di 13 mila euro

Colpo al bar tabaccheria in via Terni. Tranciate con le cesoie le inferriate della finestra, sono state rubate anche le sigarette. Bottino per 13 mila euro.

Treviglio, telecamere spente per la privacy Furto al bar, bottino di 13 mila euro
I titolari del bar «Il solito posto»

Il bar tabaccheria «Al solito posto» gestito dai coniugi Marco Novaria e Rachele Carioni è finito nel mirino dei ladri, ma oltre al rammarico del danno c’è anche quello di non aver potuto schierare tutti gli strumenti di difesa a disposizione. I malviventi hanno avuto gioco facile e hanno agito senza il timore di venire ripresi dalle telecamere che prima vigilavano sul bar: i dispositivi, infatti, erano stati rimossi in attesa dell’ adeguamento alla normativa in materia di privacy. Così la privacy dei ladri è stata pienamente rispettata: nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, si sono introdotti nel cortile retrostante l’ edificio per poi tranciare, servendosi di cesoie pneumatiche, le inferriate della finestra sulla parete a sud del bar guadagnandosi così l’ accesso nel locale.

Una volta approdati nel bar, i malviventi hanno quindi potuto agire indisturbati arraffando quanto più possibile. Oltre al denaro della cassa e a quanto contenuto nel distributore automatico, i ladri hanno anche sottratto diverse stecche di sigarette riposte in magazzino e alcune bottiglie contenenti grappa pregiata. Refurtiva e danni, stando ad una stima dei titolari, si aggirerebbero intorno ai 13mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA