Turista francese morto nel Cilento Boom per la app salvavita del 112
Il turista francese Simon Gautier morto nel salernitano

Turista francese morto nel Cilento
Boom per la app salvavita del 112

La app Where are U permette di geolocalizzare la chiamata di soccorso: nei giorni 18, 19, 20 agosto i download in Lombardia sono stati 1511, 12.080 e 18.966.

Dopo la morte del turista francese Simon Gautier nel Salernitano, c’è stato negli ultimi giorni un boom dei download di Where are U (l’app che localizza con precisione e invia la posizione al numero unico 112): a fronte dei 600-800 medi giornalieri, nei giorni 18, 19, 20 agosto i download in Lombardia sono stati 1511, 12.080 e 18.966. A renderlo noto è Areu, l’agenzia di emergenza urgenza, che invita a diffondere ancor più la conoscenza della app salvavita.

Il turista francese, 27 anni, è deceduto il 9 agosto nel corso di un’escursione sui monti del Cilento (Salerno). Fatale la rottura dell’arteria femorale recisa dopo la caduta in un dirupo. Il giovane è riuscito a dare l’allarme ai carabinieri con una drammatica telefonata al 118 ma, secondo una prima ricostruzione, il ventisettenne in poco tempo, 40/ 45 minuti, sarebbe morto. Nella chiamata non è stato in grado di fornire indicazioni sulla posizione e poi i collegamenti si sono interrotti. Il suo cadavere è stato trovato solo il pomeriggio del 18 agosto.

Dopo il ritrovamento di Simon l’attenzione dei giornali e delle televisioni si è concentrata sui ritardi nel trasformare il vecchio 118 nel nuovo 112, e sull’impossibilità di localizzare un cellulare in molte zone d’Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA