Tutor in A4, telenovela infinita Slitta ancora l’accensione

Tutor in A4, telenovela infinita
Slitta ancora l’accensione

Inizio luglio, poi fine luglio, infine Ferragosto. La riaccensione dei Tutor sull’intera rete autostradale è stata scandita da annunci e da date cerchiate col segno rosso sul calendario degli automobilisti, ma la telenovela non è ancora finita.

Soprattutto per i bergamaschi: sulla A4, il Tutor non è stato in realtà ancora riattivato. E, al momento, non si sa quando tornerà in funzione.

Le puntate precedenti sono note e affondano le radici nella causa tra la Craft/Mpa, piccola azienda di Latina, e Autostrade per l’Italia in merito al brevetto dei Tutor, i dispositivi che multano gli automobilisti che mantengono una velocità media superiore al consentito: il 10 aprile la Corte d’appello di Roma ha dato ragione alla Craft/Mpa riconoscendole la titolarità del brevetto e imponendo ad Autostrade la sostituzione degli apparecchi (330, per circa 3.100 chilometri di rete), e così a maggio i «vecchi» Tutor sono stati spenti; a fine luglio, su 22 tratte autostradali – tra queste non c’era la A4 – sono entrati in funzione i nuovi dispositivi, con l’annuncio che a breve sarebbero stati accesi anche sulla restante parte d’asfalto. L’annuncio, in realtà, è rimasto per il momento solo sulla carta.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 21 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA