Tutti a ballare la zumba - Foto Alla Fiera di Bergamo in 4 mila per InFit

Tutti a ballare la zumba - Foto
Alla Fiera di Bergamo in 4 mila per InFit

Si chiude il sipario sulla terza edizione di InFit, l’appuntamento di Promoberg dedicato a fitness e body wellness, andato in scena durante il weekend alla Fiera di Bergamo. Oltre quattromila atleti e appassionati qualificati hanno partecipato con tanta passione ed energia alla manifestazione che mette in evidenza le discipline più amate e trendy del momento per raggiungere il benessere psicofisico.

Muniti di scarpette da ginnastica, tuta, canotta, t-shirt, top e leggings, gli sportivi si sono felicemente lasciati trasportare dai consigli dei presenters (istruttori e artisti che dal palco dettano i movimenti) arrivati anche dall’estero, per promuovere la corretta attività fisica.

Sui 15mila metri quadrati dedicati alla manifestazione, grande interesse per tutte le aree e i palchi dedicati in modo specifico a: fitness, zumba, arti marziali e sport da combattimento (area fighting, la grande novità di quest’anno), trekking in versione indoor, crossfit, danza e altre discipline varie per prendersi cura nel modo più adeguato del proprio corpo.

Tra le presenze più autorevoli che hanno animato, pur in maniera diversa, la manifestazione, citiamo quelle della statunitense Kass Martin, guest star arrivata dallo Utah per scatenare le tante appassionate di zumba, e del console generale onorario della Thailandia Alberto Virgilio, che ha tra l’altro premiato due atlete, Luisanna Zonca e Georgiana Capalau, vincitrici in discipline di combattimento rappresentative della cultura thai andate in scena nell’area del fighting curata dalla Kombat Sport Promotions di Romano di Lombardia.

«Il punto di forza di InFit sta nella diversificazione e nella qualità dei corsi e dei presenter – commenta Stefano Cristini, direttore di Ente Fiera Promoberg -. Brand e professionisti, alcuni dei quali internazionali, che promuovono la sana attività fisica, ritenuta dalla scienza sempre più necessaria per la nostra salute psicofisica. Ringrazio Roberto Bertacchi, nostro partner organizzativo, e sottolineo la visita del console thailandese, che ringrazio per la sua partecipazione e che evidenzia anche il valore educativo della manifestazione nel diffondere le diverse culture all’interno di una società sempre più globale».

Partecipati anche i convegni e i seminari che hanno approfondito alcuni degli argomenti più discussi dagli sportivi; così come hanno ottenuto apprezzamenti la trentina di realtà che hanno messo in vetrina noti brand di attrezzature, accessori, abbigliamento e integratori alimentari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA