Tutti in piedi per Migliaccio e Raimondi
L’ultimo match di due idoli nerazzurri

Alle 18 si celebra la festa dell’Atalanta ma anche l’addio al calcio di due simboli dei tifosi.

Tutti in piedi per Migliaccio e Raimondi L’ultimo match di due idoli nerazzurri

Festa nella festa in Atalanta-Chievo, nell’anticipo di sabato (dalle 18) allo stadio, applausi e cori ad iosa verranno indirizzati a Giulio Migliaccio e Cristian Raimondi. Eh sì, l’ addio al calcio dei due beniamini dei tifosi sarà celebrato con molta intensità e partecipazione. Entrambi rimarranno in forza al club nerazzurro con mansioni differenti. Il sette polmoni e coriaceo centrocampista campano entrerà nella dirigenza atalantina, inizialmente nelle vesti di osservatore. Ed è bene ricordare la sua iscrizione al super corso di direttore sportivo in quel di Coverciano.

Raimondi avrà invece un ruolo tecnico nel settore giovanile di Zingonia. Continuano così i riconoscimenti della società nei confronti di ex giocatori che hanno lasciato un segno in campo e nel cuore dei tifosi. È il caso di ricordare Valter Bonacina e in tempi più recenti Stefano Lorenzi e Marco Zanchi. Per non parlare di Giampaolo Bellini dalla scorsa estate promosso uomo immagine, e non solo. Tornando a Migliaccio e Raimondi probabile un loro utilizzo, quanto meno a partita in corso nella sfida-passerella contro il Chievo.

Conoscendoli da vicino e aspettandoci un’apoteosi dagli spalti, qualche lacrimuccia scivolerà su quella amata maglia inzuppata di sudore. Anche questa ultima volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA