Tutti in piedi per Migliaccio e Raimondi L’ultimo match di due idoli nerazzurri

Tutti in piedi per Migliaccio e Raimondi
L’ultimo match di due idoli nerazzurri

Alle 18 si celebra la festa dell’Atalanta ma anche l’addio al calcio di due simboli dei tifosi.

Festa nella festa in Atalanta-Chievo, nell’anticipo di sabato (dalle 18) allo stadio, applausi e cori ad iosa verranno indirizzati a Giulio Migliaccio e Cristian Raimondi. Eh sì, l’ addio al calcio dei due beniamini dei tifosi sarà celebrato con molta intensità e partecipazione. Entrambi rimarranno in forza al club nerazzurro con mansioni differenti. Il sette polmoni e coriaceo centrocampista campano entrerà nella dirigenza atalantina, inizialmente nelle vesti di osservatore. Ed è bene ricordare la sua iscrizione al super corso di direttore sportivo in quel di Coverciano.

Giulio Migliaccio

Giulio Migliaccio

Raimondi avrà invece un ruolo tecnico nel settore giovanile di Zingonia. Continuano così i riconoscimenti della società nei confronti di ex giocatori che hanno lasciato un segno in campo e nel cuore dei tifosi. È il caso di ricordare Valter Bonacina e in tempi più recenti Stefano Lorenzi e Marco Zanchi. Per non parlare di Giampaolo Bellini dalla scorsa estate promosso uomo immagine, e non solo. Tornando a Migliaccio e Raimondi probabile un loro utilizzo, quanto meno a partita in corso nella sfida-passerella contro il Chievo.

Conoscendoli da vicino e aspettandoci un’apoteosi dagli spalti, qualche lacrimuccia scivolerà su quella amata maglia inzuppata di sudore. Anche questa ultima volta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA